Di Maio: «Con la legge anticorruzione arresterebbero uno del Pd al minuto» (VIDEO)

di Donato De Sena | 26/03/2015

Intesa tra Movimento 5 Stelle e Pd? «Oramai non ci crede nessuno che il Pd faccia qualcosa di buono. Parlano di legge elettorale e affossano l’anticorruzione». La riforma della prescrizione? «È una legge fasulla, troppo timida per essere seria ed impedire ai colletti bianchi di farla franca». E gli incontri dei capigruppo M5S con Maurizio Landini? «Noi portiamo avanti il reddito di cittadinanza. Chi ci ama ci segua». Luigi Di Maio, si sa, come tutti i più noti rappresentanti dei 5 Stelle non usa mezze misure. E ieri, a margine di un incontro con i sostenitori a Pomigliano d’Arco, la sua città, il vicepresidente della Camera non ha fatto eccezione.

 

Intervista a Luigi Di Maio (VIDEO)

 

DI MAIO: «CON UNA LEGGE ANTICORRUZIONE DEL PD NE ARRESTEREBBERO UNO AL MINUTO» – «Se si fanno le cose buone  noi siamo sempre disponibili», ha detto Di Maio rispondendo ad una domanda sulla possibilità di votare alcune proposte del centrosinistra, sia a livello nazione che regionale. «Ma il Pd non è in grado di fare una legge anticorruzione perché se oggi gli arrestano uno al giorno domani gliene arresterebbero uno al minuto».
Duro il giudizio di Di Maio anche sul provvedimento sulla prescrizione approvato alla Camera. Il vicepresidente di Montecitorio ha lasciato intendere che margini per un sostengo ad esso non ci sono. Di Maio chiede «una serie legge sulla prescrizione, che non permetta a chi è sotto processo di farla franca perché i processi sono troppo lunghi. Oggi è vero che il processo è diventato una pena, ma il processo è diventato pure una scusa per perdere tempo e fare andare in prescrizione il reato e quindi non arrivare alla condanna. Noi siamo riusciti a calendarizzare la legge sulla prescrizione grazie alla possibilità che dà il regolamento all’opposizione di calendarizzare. Solo questo ci ha permesso di arrivare in aula con una legge sulla prescrizione. È stata votata. Ma il problema è che è una legge fasulla, troppo timida per essere una seria legge che impedisce soprattutto ai furbetti, ai colletti bianchi di approfittare della lunghezza dei processi».

 

LEGGI ANCHE:
Luigi Di Maio: «M5S farà politica porta a porta»
Di Maio: «Landini? Un altro che vediamo in tv da 20 anni»

 

DI MAIO: «CON LANDINI NIENTE ACCORDO. CI SEGUA SUL REDDITO DI CITTADINANZA» – Infine, il rapporto con la coalizione sociale promossa dal segretario della Fiom Landini, che potrebbe rivelarsi nei prossimi mesi come novità del panorama politico. «Non c’è – ha detto Di Maio – possibilità di accordo politico. Noi portiamo avanti il reddito di cittadinanza: 780 euro a chi non ha lavoro e non ha reddito in cambio di una formazione lavorativa e tre proposte di lavoro. Se non accetti una delle tre proposte perdi il reddito. Chi è d’accordo ci segua. Se vuole anche Landini. Ma questo vale anche per Forza Italia, per la Lega e per il Pd».

(Immagini e video: Giornalettismo)