Debora Serracchiani, intervista strappalacrime a Vanity Fair per recuperare un po’ di immagine

di Redazione | 24/05/2017

Debora Serracchiani

Debora Serracchiani ha raccontato a Vanity Fair le sue ultime vicissitudini sentimentali, parlando del suo nuovo amore con un ragazzo più giovane di lei, del desiderio di maternità e raccontando i problemi vissuti per il divorzio dal marito, al suo fianco da più di 20 anni. Un’intervista strappalacrime, ricca di dettagli intimi sulla sua vita privata, piuttosto rara per un politico. L’impressione, piuttosto forte, è che il colloquio su particolari tanto riservati sia dettato da esigenze evidenti di recuperare l’immagine perduta. Debora Serracchiani è stata uno dei volti simbolo del rinnovamento del PD, coinciso con l’ascesa alla segreteria di Matteo Renzi, di cui è stata vice nel suo primo mandato. Ora però la presidente del Friuli-Venezia Giulia è stata esclusa dagli organismi più importanti del Partito Democratico – il nuovo vice è diventato Maurizio Martina, l’altro numero 2 insieme a Serracchiani, Lorenzo Guerini, ricoprirà un incarico di coordinamento tra PD e Governo – dopo una lunga serie di infortuni, anche mediatici. Poche settimane fa la presidente del Friuli-Venezia Giulia ha diffuso un controverso comunicato che ha suscitato una forte polemica, visto che aveva definito più grave uno stupro se commesso da un profugo. Diverse personalità avevano tacciato di razzismo le parole di Debora Serracchiani, abbastanza ambigue in una formulazione evidentemente diretta a un elettorato ostile all’accoglienza.

DEBORA SERRACCHIANI RACCONTA IL SUO NUOVO AMORE E IL DIVORZIO A VANITY FAIR

La presidente del Friuli-Venezia Giulia ha subito inoltre numerose sconfitte in questi anni di mandato alla guida della regione del Nordest. Nelle ultime elezioni amministrative il capoluogo Trieste, così come la storica roccaforte della sinistra Monfalcone, sono state conquistate dal centrodestra. Le elezioni del 2018 si prospettano molto difficili per Serracchiani e il PD, visto che anche al referendum costituzionale del 4 dicembre il No aveva vinto con un margine di vantaggio molto ampio, circa 22 punti percentuali. Nel colloquio con Vanity Fair ha spiegato che le lacrime in consiglio regionale erano dettate anche dall’amarezza vissuta per il fallimento del suo matrimonio.

Con Riccardo in questi anni siamo cresciuti, maturati ma ci siamo anche allontanati e di certo il fatto che io ci fossi poco non ha aiutato. Un giorno, dopo 24 anni insieme, mi ha comunicato che se ne andava, che non mi amava più e che si era innamorato di un’altra. Non è stato facile per me, ero sconvolta, anche perché non avevo avuto da lui alcun segnale di crisi, o forse ero io troppo assorbita per accorgermene

Ora però la sua vita sentimentale è ripartita con nuovo amore, con un ragazzo più giovane di lei, con cui pensa anche di avere un figlio.

Oggi però a un figlio ci penso molto di più, soprattutto dopo l’interruzione del rapporto con mio marito, e in un modo che non mi aspettavo…Ho voltato pagina e sto vivendo una storia nuova che mi prende molto, come non avrei mai pensato, e che mi rende felice. Più giovane, ma solo di qualche anno. Appassionato di politica, non impegnato direttamente. Dopo una vita insieme alla stessa persona, sto affrontando un’esperienza di coppia nuova e alla mia età lo si fa con una consapevolezza e intensità che sicuramente a vent’anni non avevo.

Debora Serracchiani si confessa così presa dalla storia d’amore che potrebbe perfino abbandonare, a breve, la politica, a chiosa finale dell’intervista a Vanity Fair.

Foto copertina: ANSA/ ANGELO CARCONI