Non solo le mamme pancine, ancora proteste contro lo spot del Buondì Motta: «Demenziale»

di Redazione | 01/09/2017

buondì motta

Ne abbiamo parlato ieri. Sui social network molte mamme hanno protestato contro l’ultimo spot del Buondì Motta giudicandolo troppo violento (per la scena di una mamma che viene colpita da un asteroide davanti agli occhi della figlia). Ora manifesta il proprio disappunto anche l’Aiart, associazione telespettatori e cittadini mediali. In una nota il presidente Massimiliano Padula critica aspramente la pubblicità delle merendine in onda sulle reti nazionali «per il suo cattivo gusto».

 

LEGGI ANCHE > Le mamme pancine contro i Buondì di Motta

 

ASSOCIAZIONE TELESPETTATORI CONTRO LO SPOT DEL BUONDÌ MOTTA

«Ci sono arrivate tante segnalazioni – dice Padula – che hanno evidenziato il cattivo gusto dei pubblicitari nel raccontare un momento importante di relazione familiare come quello tra madre e figlia. Nonostante i codici contemporanei della comunicazione pubblicitaria siano sempre più sbilanciati su ironia, sarcasmo e immagini ad effetto, fatichiamo ad accettare una narrazione che mette in scena, in maniera così esasperata e demenziale, una morte». «Entrando nel merito del messaggio, inoltre – continua il presidente dell’Aiart – riteniamo inopportuna e inefficace commercialmente la scelta della Motta di stravolgere l’immaginario identitario legato al Buondì, da sempre associato alla prima colazione dei più piccoli». «Come Associazione che tutela e forma all’interpretazione consapevole dei contenuti mediali – è la conclusione di Padula – non ci limiteremo all’esclusiva segnalazione mediatica ma faremo una comunicazione all’Istituto di auto-disciplina pubblicitaria, all’Agcom e alla stessa Rai affinché valutino seriamente se contenuti del genere possano essere trasmessi in qualunque orario del giorno».

(Immagine: frame da spot del Buondì Motta)