Cosimo Consales sindaco di Brindisi arrestato per corruzione

di Redazione | 06/02/2016

cosimo consales arrestato corruzione

Cosimo Consalessindaco di Brindisi, eletto con il centrosinistra nel 2012 e già autosospeso dal Pd per un’altra inchiesta – è stato arrestato insieme ad un commercialista, Massimo Vergara, e all’imprenditore Luca Creti: per tutti le accuse sono di abuso d’ufficio, corruzione, concussione e truffa effettuate in concorso. Giornalista, volto noto della regione meridionale per essere stato direttore della popolare TeleNorba, Cosimo Consalesscrive il Corriere della Sera – ha sulle spalle “il coinvolgimento in un’altra inchiesta sull’affidamento del servizio di comunicazione istituzionale e della rassegna stampa che lo vede a processo per truffa”.

COSIMO CONSALES SINDACO DI BRINDISI ARRESTATO PER CORRUZIONE

L’inchiesta ruota intorno alla «Nubile srl», l’aizienda di cui è titolare Luca Creti che per il comune di Brindisi si occupa di trattamento e produzione di Combustibile da Rifiuti e Combustibile solido secondario sempre dagli scarti urbani. Gli investigatori di polizia e Digos hanno eseguito una serie di perquisizioni finalizzate ad acquisire documenti utili alle indagini e hanno sequestrato gli impianti nella zona industriale di Brindisi. 

LEGGI ANCHE: Michele Emiliano in difesa delle Tv locali

Sul versante politico, Michele Emiliano – presidente della regione Puglia e segretario del Pd pugliese – assicura che il Partito Democratico della regione aveva da tempo tolto ogni fiducia al sindaco di Brindisi.

Pochi giorni prima dell’arresto, d’altronde, Consales “era in un’aula di tribunale per partecipare a un’udienza del processo in cui è imputato insieme ad altre tre persone per abuso d’ufficio truffa e concussione per l’affidamento del servizio di rassegna stampa e call center da parte del Comune alla News Sas, società di cui aveva detenuto la maggioranza delle quote fino a pochi mesi prima dell’elezione”.