Caracalla: si imbucavano ai matrimoni per rubare nelle auto di sposi e invitati

di Redazione | 30/03/2017

matrimoni rubare

Un fiore sul giacchettino, sorriso smagliante, una zia da lontano e via, verso nuovi colpi. E che colpi: rigorosamente furti fatti nei matrimoni più chic della Capitale. I carabinieri della Stazione Roma Aventino hanno arrestato tre uomini e una donna accusati di aver rubato sulle auto in sosta degli sposi e degli invitati di diversi matrimoni a Caracalla, nella splendida cornice romana.

LEGGI ANCHE > Quali sono le fasi della vita di una coppia?

La banda agiva approfittando dei momenti più clou come il lancio del riso e le foto di rito. I Carabinieri, dopo aver effettuato numerosi appostamenti analizzando i modi e i tempi che i ladri utilizzavano per compiere le loro scorribande, hanno arrestato, in flagranza di reato, tre romeni e un italiano di età compresa tra i 30 e 35 anni, responsabili in una sola giornata di diversi furti.

RUBAVANO AUTO AI MATRIMONI: IL METODO

I quattro si fermavano alle auto in sosta aspettando il momento giusto per agire. La donna faceva da palo mentre il più giovane del gruppo, armato di forbici da elettricista, forzava le serrature delle auto. Fatto il furto si risaliva in macchina verso un nuovo posteggio. Da settimane i Carabinieri ricevevano diverse segnalazioni e denunce di furto, compiute nei dintorni delle basiliche del colle romano. I militari sono riusciti a bloccare i quattro mentre stavano svaligiando l’auto di un invitato a un matrimonio nella chiesa sconsacrata di via di Valle Camene, a ridosso delle Terme di Caracalla. Oltre a numerosi arnesi per scasso gli agenti hanno trovato i quattro in possesso di diverse macchine fotografiche digitali e videocamere. Ora la refurtiva dovrebbe tornare ai legittimi proprietari. I quattro risultano accusati di furto aggravato in concorso e ricettazione e saranno giudicati per direttissima.

(foto copertina Pixabay)