Un carabiniere è stato arrestato a Grosseto per abusi sessuali su una bambina di dieci anni

di Andrea Mollica | 28/09/2017

Selvaggia Lucarelli contro carabiniere Vasto

Un carabiniere di circa cinquant’anni è stato arrestato per abusi sessuali nei confronti di una bambina di soli dieci anni. Il militare è stato sottoposto al provvedimento cautelare  per aver violato l’ordine di non avvicinamento alla casa dove viveva la piccola, fissato in precedenza dal tribunale di Grosseto. A quanto risulta dalla nota della procura della città toscana il carabiniere frequentava l’abitazione dove avrebbe molestato sessualmente la bambina di 10 anni per ragioni familiari. Non è però stato chiarito il grado di parantela che lega il militare alla piccola.

IL CARABINIERE ARRESTATO A GROSSETO PER ABUSI SESSUALI SU UNA BAMBINA DI DIECI ANNI

Le indagini che avevano portato al precedente provvedimento cautelare erano state condotte dal nucleo investigativo dei carabinieri dopo una denuncia della nonna della bambina. Il carabiniere aveva subito un divieto di avvicinamento alla dimora così come di risiedere nello stesso comune dove abita la piccola che avrebbe molestato sessualmente. Il procuratore capo Raffaella Capasso ha rimarcato come le generalità del carabiniere non siano diffuse per tutelare la privacy della bambina. Il reato contestato nei suoi confronti è violenza sessuale aggravata.

LEGGI ANCHE > IL SECONDO CARABINIERE DI FIRENZE AMMETTE IL RAPPORTO SESSUALE. «UN GRAVE ERRORE, MA CI HANNO INVITATO LORO»

Si tratta del secondo caso che riguarda molestie sessuali presunte commesse da persone dell’Arma dei Carabinieri dopo la vicenda del presunto stupro delle due studentesse americane a Firenze. Sulle molestie sessuali subite dalla piccola della provincia di Grosseto ci sono poche informazioni, anche giustamente vista la gravità del reato su cui sta indagando la procura toscana. A quanto sembra dalla nota del capo procuratore Capasso gli abusi sarebbero stati commessi in un ambito familiare.

Foto copertina generica da ANSA