Russia, ancora Blue Whale: ragazzina salvata dal tuffo in un fiume | VIDEO

di Gianmichele Laino | 23/05/2017

Blue Whale

Continua a far discutere il controverso gioco del Blue Whale, che dalla Russia si sta diffondendo in tutto il mondo. Le immagini in questo video mostrano una ragazzina minorenne mentre sta cercando di tuffarsi nelle tumultuose acque di un fiume della regione del Kabardino-Balkaria, nel sud del Paese. Soltanto l’intervento di tre coraggiosi ragazzi le salva la vita.

LEGGI ANCHE: «Le Iene e la Blue Whale, ragazzi che si suicidano per gioco»

Guarda il video:

In base a quello che mostrano le immagini, riprese anche dal locale sito web Kavkazsky Uzel, i ragazzi, dopo aver trascinato al sicuro una quindicenne, le hanno chiesto il motivo del suo gesto. Lei, ridendo, si è detta consapevole della pericolosità del tuffo nel fiume e che il tutto era stato preparato per superare una prova del Blue Whale.

La ragazzina, inoltre, ha aggiunto che partecipare a questo gioco è davvero adrenalinico, oltre ad andare molto di moda, il tutto con una serenità disarmante. Nelle immagini si assiste anche all’intervento dei soccorsi che prendono in carico la quindicenne. La polizia locale starebbe portando avanti le indagini per individuare i responsabili, collegandoli anche ad altri episodi simili che si sono verificati nelle scorse settimane nelle regioni vicine.

LA PREOCCUPANTE DIFFUSIONE DEL BLUE WHALE

Il Blue Whale, come riportato dal servizio del programma Le Iene della scorsa settimana, è un gioco che consiste nel ricevere ordini da un «curatore» che manipola le sue vittime attraverso la visione di film horror e l’ascolto di musica molto deprimente. I ragazzini – tutti minorenni – devono obbedire a una lista di 50 ordini, fino ad arrivare all’ultimo, il più terribile: quello di suicidarsi.

(FOTO da YouTube)