Il giudice Francesco Foti sospeso da Forum

di Enzo Boldi | 24/01/2019

Forum, Francesco Foti
  • Il giudice di Forum Francesco Foti è stato sospeso dalla trasmissione per chiarire il suo ruolo in un'indagine

  • Il famoso e apprezzato volto del programma di Barbara Palombelli è stato intercettato in compagnia di un arrestato

  • Tra di loro discorsi sull'apertura di società all'estero per "lavare dei soldi"

Dopo la polemica per le frasi del giudice Melita Cavallo nei confronti di una minorenne vittima di stupro, un nuovo caso coinvolge la trasmissione Forum, in onda su Rete4. La società che cura la produzione del programma condotto da Barbara Palombelli, infatti, ha dovuto sospendere uno dei volti più noti: si tratta del giudice siciliano Francesco Foti, uno dei preferiti del pubblico. Si tratta di una misura cautelare dopo che il quotidiano online livesicilia.it ha pubblicato il testo di alcune intercettazioni tra lui e un avvocato arrestato.

LEGGI ANCHE > Forum e le frasi della giudice donna contro una ragazza vittima di stupro

L’annuncio della sospensione è arrivato direttamente da una nota diffusa da Corima, società che cura la il programma, che aspetta di fare luci su quanto emerso nelle ultime ore: «Recenti indiscrezioni di stampa relative a un’inchiesta condotta dalla Procura di Catania menzionano, tra gli altri, anche l’avvocato Francesco Foti, noto al pubblico per essere uno dei giudici del programma televisivo Forum in onda sulle reti Mediaset. In proposito, la società Corima che cura la produzione esecutiva del programma, ha informato Mediaset di aver sospeso temporaneamente e in via prudenziale il rapporto di collaborazione con l’avvocato Foti, in attesa che venga chiarita la posizione di quest’ultimo».

Il giudice Francesco Toti sospeso da Forum

L’intercettazione contestata, fatta dalla Guardia di Finanza, era tra l’avvocato Mariolino Leonardi, arrestato qualche giorno fa per bancarotta e riciclaggio, e Francesco Foti uno dei giudici più apprezzati di Forum. Il tutto durante un incontro avvenuto in un ristorante romano. «La cosa importante è far sparire subito i soldi non appena questi vengono sbloccati», è una delle frasi più contestate e fa riferimento a un discorso più ampio che partirebbe dalla richiesta di Francesco Foti di consigli per aprire un conto all’estero.

Intercettazioni su riciclaggio e soldi da lavare

Tra le intercettazioni che fanno parte dell’inchiesta che ha portato in carcere l’avvocato Mariolino Leonardi, emergono altri dettagli di questo incontro come la provenienza di questi presunti fondi da versare all’estero: «La società francese prende contatti con un’altra società che di fatto esiste ma i personaggi non sono quelli reali – dice Francesco Foti -. I personaggi si incontrano presso gli uffici romani del suo cliente dove la società truffata chiede un finanziamento che gli viene concesso ma chi concede il finanziamento vuole in garanzia un 10% depositato che si sbloccherà al momento che viene erogato il finanziamento».

La difesa di Foti

Il quotidiano online livesicilia.it ha poi intervistato il giudice Francesco Foti, il quale ha confermato di aver incontrato Mariolino Lombardi, ma che quel pranzo sia stato l’unico momento in cui sia entrato in contatto con lui, negando che le sue parole siano state consigli: «Io ho raccontato di un processo di cui mi stavo occupando, per parlare di qualcosa, visto che non avevo nulla da dire a questo personaggio, ho raccontato questo processo che avevo in mano, né più, né meno – ha spiegato il giudice di Forum -. Non so chi sia, l’ho visto solo una volta, per me poteva essere il Papa, mi sono fidato di lui e di quell’avvocato che ho cacciato dal mio studio»

(foto di copertina da: Forum / Mediaset Replay)