La Spagna ha bloccato nel porto la Open Arms

di Gaia Mellone | 14/01/2019

  • La nave Open Arms era attraccata a Algeciras per far sbarcare 311 migranti soccorsi a largo della Libia

  • Dopo aver fatto rifornimento, sarebbe dovuta ripartire per una nuova missione l'8 gennaio

  • La nave non ha ricevuto l'autorizzazione a ripartire

Porti chiusi, stavolta in Spagna. Non tanto per non far attraccare, quanto per non far uscire. È quanto sta succedendo alla nave Open Arms, che era attraccata il 28 dicembre nel porto di Algeciras e sarebbe dovuta ripartire l’8 gennaio per una nuova missione, ma l’autorizzazione è stata negata: «Non ci fanno uscire».

LEGGI ANCHE > «Porti italiani mai chiusi», e Toninelli fa scattare la censura

Open Arms bloccata in Spagna: «Di nuovo bloccati in porto. Impedirci di salvare vite umane è irresponsabile e crudele»

Un annuncio che arriva nelle stesse ore in cui il commissario europeo per l’immigrazione Dimitris Avramopoulos sta incontrando Giuseppe Conte e Matteo Salvini. La denuncia arriva via twitter dal fondatore Oscar Camps: «Di nuovo bloccati in porto. Impedirci di salvare vite umane è irresponsabile e crudele». La nave Open Arms era entrata nel porto di Algeciras il 28 dicembre per far sbarcare 311 migranti, dopo il rifiuto di Italia e Malta. La Spagna aveva quindi deciso di accogliere i migranti salvati nel Mediterraneo soccorsi al largo della Libia, con la promessa che sarebbero stati ridistribuiti all’interno dell’Unione Europea. Cosa mai accaduta, tanto che il governo spagnolo l’aveva usata come leva nella trattativa europea in merito alle navi Sea Watch 3 e Sea Eye. Proprio la mancanza di rispetto degli accordi di redistribuzione sarebbe dietro al divieto della capitaneria di porto: «La capitaneria di porto di Barcellona ci nega il permesso di raggiungere il Mediterraneo centrale» continua Oscar Camps su twitter aggiungendo anche il motivo del blocco: «se gli Stati non adempiono i loro obblighi di soccorso nemmeno noi dobbiamo proteggere la vita. Eliminano testimoni per nascondere le morti». La Spagna è fino ad ora il paese europeo che ha accolto più migranti nel 2018: sono quasi 60000, un numero quasi triplo rispetto a quello italiano.

Le autorità portuali hanno risposto che la mancata autorizzazione a lasciare il porto è dovuto al fatto che la Ong viola le norme internazionali in materia di salvataggio in mare. Il risultato è che, con la Sea Watch 3 e la Sea Eye bloccate a Malta, e la Open Arms bloccata in Spagna, in questo momento non ci sono navi di Ong nel Mediterraneo .

(Credits immagine di copertina:  © Paco Freire/SOPA Images via ZUMA Wire)