Angela Grignano si è risvegliata dal coma

di Redazione | 13/01/2019

Angela Grignano
  • Angela Grignano è l'italiana che ha riportato le ferite più gravi nell'esplosione a Parigi

  • Ora si è risvegliata dal coma

  • Nelle prossime ore, le sue condizioni saranno valutate dai medici francesi

Una notizia che può far tirare un sospiro di sollievo dopo le tante voci che si erano rincorse tra la serata di ieri e le prime ore di questa mattina. Angela Grignano, la ragazzi di 22 anni originaria di Trapani, che era tra i feriti gravi dell’esplosione in una boulangerie di Parigi, avvenuta nella giornata del 12 gennaio, si è risvegliata dal coma. A darne notizia sono gli stessi familiari, che hanno rilasciato una dichiarazione ai giornalisti che stanno seguendo il decorso dell’incidente: «Ha capito quello che dicevamo. I medici hanno ridotto i farmaci che la tenevano in coma farmacologico: si è svegliata è da cenni di comprensione».

LEGGI ANCHE > Paura a Parigi: due morti nell’esplosione Tra i feriti degli italiani

Angela Grignano, messaggi di speranza dopo il ferimento

La ragazza stava facendo il suo turno nell’Hotel Ibis, dove aveva le mansioni di cameriera. Appena laureata, si era recata in Francia per perfezionare la lingua. Questa mattina, il fratello della ragazza, don Giuseppe Grignano, sacerdote della diocesi di Trapani, aveva addirittura parlato del rischio amputazione di una gamba.

Questa ipotesi gravissima, comunque, sembra al momento in corso di valutazione. Ci sarebbero speranze concrete, infatti, per la ricostruzione dell’arto ferito nell’esplosione. «Adesso i medici ci stanno prospettando una ricostruzione della gamba – continua il racconto di uno dei familiari di Angela Grignano – che in seguito alla deflagrazione è priva di gran parte del tessuto muscolare e ha un irrorazione sanguigna limitata a un arteria e per questo i medici stanno cercando di comprendere se il piede regge la pressione sanguigna».

Angela Grignano è l’italiana che ha riportato le conseguenze più gravi dopo l’esplosione in una boulangerie di Parigi, dovuta con ogni probabilità a una fuga di gas. Erano stati lievemente feriti anche due reporter italiani, che alloggiavano nell’albergo per seguire le proteste dei gilet gialli.

[Angela Grignano, foto dal suo profilo Facebook]