Il piano M5S con Di Battista in campo per la rimonta su Salvini alle Europee

di Redazione | 02/01/2019

colonialismo
  • Il piano del Movimento 5 Stelle: Alessandro Di Battista in campo per la rimonta alle Elezioni Europee

  • Dopo il viaggio in Sudamerica, l'ex deputato ha accettato la richiesta di aiuto di Luigi Di Maio

  • La sfida sarà con Matteo Salvini. Torneranno i temi anti anti-casta

Il video di Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista sulla neve a Capodanno pubblicato sulle pagine social del Movimento 5 Stelle è destinato a segnare l’inizio di una nuova fase nel Movimento 5 Stelle, quella che porta alle Elezioni Europee di fine maggio. I pentastellati hanno in mente una nuova strategia che vede protagonista l’ex parlamentare tornato dal Sudamerica, con l’obiettivo di evitare di perdere ancora consensi dopo il 32,7% delle Politiche del 4 marzo 2018 e soprattutto di arginare la Lega di Matteo Salvini, che nel frattempo ha raddoppiato i voti.

M5S, Di Battista in campo nella partita delle Elezioni Europee

Come riporta Repubblica (articolo di Carmelo Lopapa) Di Maio ha chiesto a Di Battista di impegnarsi in prima persona per allontanare il rischio di un crollo alle urne. E la risposta è stata positiva. Nelle prossime settimane dovrebbe partire un tour elettorale di dell’ex parlamentare in teatri e nelle piazze. Un impegno che non prevede incarichi istituzionali o candidature. Dopo la campagna elettorale infatti Di Battista dovrebbe ripartire per un nuovo viaggio. Facile prevedere che ci sarà un rilancio dei temi anti-casta. «Vi regaleremo una bella legge per tagliare gli stipendi a tutti i parlamentari», ha annunciato Di Maio nell’ultimo video.

La sfida con Salvini

L’alleato di governo, Matteo Salvini, dal canto suo non ha nascosto l’irritazione, ricordando che ci sono anche altre priorità. La Lega ha a cuore la legittima difesa e l’autonomia delle Regioni del Nord. Ed è disposta a mettere in discussione anche la tenuta del governo per questi due obiettivi, dopo aver digerito il reddito di cittadinanza. Nei rapporti con il M5S il leader del Carroccio non vorrebbe comunque stravolgere gli attuali equilibri. Con i suoi avrebbe commentato: «Io parlo e tratto con Luigi, mio collega vicepremier, la linea del M5S mi risulta la dia lui. Fermo restando la mia ammirazione per Di Battista che viaggia gratis in giro per il mondo». È chiaro però che, con la discesa in campo di Di Battista, la sfida dei prossimi mesi sarà proprio tra Salvini e Dibba. Il vicepremier leghista sa bene che l’ex deputato M5S è l’esponente  pentastellato più simile a lui nella capacità di parlare agli elettori. I due nei prossimi mesi avranno il compito di duellare senza porsi all’opposizione l’uno dell’altro, ma sembrando complementari. Non ci sarà molto da attendere per vedere come andrà a finire. Il fischio d’inizio della partita è molto vicino.

(Immagine da video pubblicato sulla pagina Facebook di Luigi Di Maio)