Lo Youtuber più pagato del 2018 si chiama Ryan, e ha solo 7 anni

di Gaia Mellone | 04/12/2018

Lo Youtuber più ricco ha solo 7 anni
  • Il canale Ryan TOys Review è stato aperto dai genitori di Ryan nel 2015

  • Sono più di 17 milioni gli iscritti, e i video sono stati visualizzati più di 20 miliardi di volte

  • Ryan è al primo posto della classifica degli Youtuber più pagati del 2018 di Forbes

Ryan ama i Lego, i trenini e le macchinette. Nulla di strano per un bambino che ha appena compiuto 7 anni. Se non fosse che grazie alla sua passione per i giocattoli guadagna molto, moltissimo. Ryan è infatti lo youtuber con il guadagno più alto del mondo: 22 milioni di dollari annui.

LEGGI ANCHE > YouTube è diventato un editore e non ce lo ha detto?

Ryan e il suo canale YouTube da milionario

L’idea è molto semplice: Ryan scarta un giocattolo, ci gioca, e dice cosa ne pensa. Lo fa però davanti ad una telecamera, e i suoi video vengono pubblicati sul canale YouTube «Ryan Toys Review», totalizzando fino ad oggi più di 26 miliardi di visualizzazioni, che superano i 17 milioni e 317mila iscritti. Forbes ha trasformato questi dati in denaro, e nella classifica «Highest-Paid YouTube Stars 2018» Ryan ha conquistato il primo posto, con i suoi 22milioni di dollari guadagnati nell’ultimo anno.

 

Uno YouTuber a tutto tondo: dai giocattoli alla scienza, fino ai cartoni animati

Chissà se Ryan è consapevole del tesoro che, di anno in anno, continua a crescere. I genitori infatti depositano in un fondo il 15% dei ricavi del suo canale YouTube, a cui Ryan avrà accesso appena raggiungerà la maggiore età. Nel frattempo il bambino prodigio, a giudicare dai suoi video, si diverte moltissimo. Apre i regali, partecipa a degli scherzi al padre, o mette in piedi una scenetta con la madre per spiegare ai bambini come funziona la vita degli astronauti. Il canale Ryan Boys Review è stato aperto nel 2015, ma da allora si è evoluto, portando al proprio pubblico, minorenne e non, contenuti di diverso genere. Oltre ai genitori, ogni tanto fa un’apparizione anche una guest star: come Kevin Durant, il giocatore di NBA che insieme a Ryan prova l’esperimento in cui si gonfiano dei palloncini mescolando aceto e bicarbonato di sodio. La scelta è davvero fitta: dal 2015 infatti Ryan pubblica un video al giorno. Col tempo lo si vede crescere e diventare molto più sicuro di sé di fronte all’obbiettivo, così come si perfeziona anche la tecnica di montaggio ed editing dei genitori. L’abitudine di mettere i titoli con i punti esclamativi però, sembra non voler passare.

Le entrate di Ryan ToysReview integrate dalla linea di giocattoli

A crescere negli anni, non è solo Ryan, ma anche il suo business. Il bambino è ormai un fenomeno della rete, una sorta di influencer dei giocattoli, tanto che ha creato la sua linea personale. La collezione «Ryan’s World» viene venduta in esclusiva dalla catena americana Walmart’s, e include pupazzetti, macchinine, uova sorpresa e confezioni di “Slime”, una gelatina di gomma da modellare all’infinito, che recentemente è tornata di moda grazie a Instagram. Le diverse entrate rendono Ryan il bambino più redditizio di YouTube, ma Forbes specifica che la maggior parte arriva di quei 22milioni arriva dagli annunci pubblicitari che vengono riprodotti prima dei video, i cosiddetti “pre-roll”. I contenuti sponsorizzati invece, hanno portato “solo” un milione di dollari nelle tasche della famiglia. Un po0′ perché tendenzialmente i contenuti sponsorizzati su YouTube dalle aziende mirano a un target ben diverso dei bambini, un po’ anche perché i genitori non vogliono accettare troppe sponsorizzazioni, per evitare di brandizzare il bambino. Forse, però, è tardi per porsi questo scrupolo.

(Credits immagine di copertina: Instagram Ryansfamilyreview)

TAG: YouTube