Il Far West sul raccordo Salerno-Avellino

di Gianmichele Laino | 04/12/2018

Salerno-Avellino

Trovarsi in autostrada ed essere catapultati nel Far West. Succede a Serino, sul raccordo Salerno-Avellino. Una banda armata ha dato l’assalto a un furgone portavalori. Panico e situazione fuori controllo: alcune auto sono state incendiate, mentre tra la polizia e gli assalitori c’è stato anche un conflitto a fuoco.

LEGGI ANCHE > Bologna, esplosione: ecco come l’autocisterna ha tamponato i tir | VIDEO

Salerno-Avellino: ecco cosa succede dopo l’assalto a un portavalori

Le colonne di fumo nero che si sono sprigionate da alcune automobili che sono state bruciate raggiungono anche diversi metri di altezza e sono visibili da chilometri di distanza. Sempre sulla strada sono state posizionate anche delle bande chiodate per arrestare la corsa dei veicoli coinvolti nell’agguato.

Sono stati gli stessi malviventi a incendiare alcuni veicoli per evitare che le forze dell’ordine potessero inseguirli. Insomma, un’azione pianificata nei minimi dettagli che ha portato al blocco del traffico e al disordine completo su una delle arterie principali del traffico autostradale della Campania, tra l’altro in un orario di transito decisamente intenso.

Il gesto pianificato dai malfattori sulla Salerno-Avellino

I ladri che hanno dato l’assalto al portavalori sono poi fuggiti a bordo di un’automobile rubata a una donna, che è stata lasciata a piedi nel bel mezzo della carreggiata e dell’inferno che si stava scatenando. Inutile l’intervento dei Vigili del Fuoco, intervenuti nel senso di marcia opposto: anche se le dinamiche dell’assalto sono ancora tutte da chiarire, sembra evidente che – al momento – dei malviventi non ci sia ancora traccia.

Poteva accadere il peggio quando, incrociando una pattuglia della Polizia Stradale, si è dato vita a un conflitto a fuoco tra le forze dell’ordine e i fuggitivi. Le indagini, al momento, sono in corso in tutta l’area.

[FOTO dall’account Facebook di Marcello Rocco]

TAG: Autostrade