George H. Bush “Senior” è morto

di Gaia Mellone | 01/12/2018

George Bush
  • George Herbert Walker Bush è stato il 41esimo Presidente degli Stati Uniti

  • SI è spento a 93 anni: da tempo lottava con il morbo di Parkinson

  • Il cordoglio di Obama e Trump: «Era un grande patriota e un grande esempio»

George Bush senior (nome completo George Herbert Walker Bush) si è spento poco dopo le dieci sera di venerdì 30 novembre, aveva 93 anni. Da tempo era costretto su una sedia a rotelle dal morbo di Parkinson. La sua scomparsa è stata annunciata dal figlio George Bush.

LEGGI ANCHE > Donald Trump all’assalto dei media

George H. Bush, 41esimo presidente degli Stati Uniti, è morto

Sconfitto dal Parkinson, ha raggiunto la moglie Barbara deceduta 7 mesi mesi fa. George H.Bush è stato il 41esimo Presidente degli Stati Uniti dal 1989 al 1993, e venne battuto alle urne dopo il suo primo mandato da Bill Clinton. Una presidenze breve forse, ma ricca di significato. Grande lavoro per la politica estera: dalla “Giusta Causa” di Panama fino alla Somalia con il progetto “Riporta Speranza”. Bush Padre è stato il presidente che ha visto il mondo cambiare difronte ai suoi occhi dopo la caduta del muro di Berlino. La sua popolarità crebbe enormemente durante la Guerra del Golfo, quando supero il 90% dei consensi.

Morto George H. Bush, «un grande patriota»

A dare l’annuncio della scomparsa è stato il figlio George W.Bush, con una nota ufficiale: «L’America ha perso un patriota e un umile servitore» si legge. Nota poi ricondivisa su twitter dall’attuale presidente americano Donald Trump, impegnato nel G20. «Ha ispirato – ha dichiarato Trump dall’Argentina – generazioni di americani. Con giudizio, buon senso e impassibile leadership, Bush ha guidato il nostro Paese e il mondo verso una pacifica e vittoriosa fine della Guerra fredda». Donald Trump che aveva sconfitto alle elezioni primarie per le presidenziali proprio il secondo figlio dell’ex presidente, Jeb Bush, ha concluso dicendo che «Il suo esempio continuerà a ispirare gli americani a perseguire le cause più giuste». Parole condivise anche da Barack Obama che su Twitter ha espresso il suo cordogliodicendo che«i nostri pensieri sono stasera con tutta la famiglia Bush – e con tutti coloro che sono stati ispirati dall’esempio di George e Barbara».

(Credit Image: © Mark Reinstein/ZUMA Wire)