Il direttore di Radio Maria: «Salvini con il vangelo in mano? Mi è sembrato sincero»

di Redazione | 26/11/2018

salvini
  • Matteo Salvini con il vangelo e il rosario in mano? «Mi è sembrato sincero», ha detto il direttore di Radio Maria

  • Padre Livio Fanzaga: «Ungheria e Polonia aiutano l'Europa a salvarsi, anche l'Italia deve fare lo stesso»

Matteo Salvini sale sul palco ed esibisce rosario e vangelo. È un gesto sincero o una mera mossa propagandistica? Non ha dubbi il direttore di Radio Maria, l’emittente radiofonica con lo scopo dell’evangelizzazione che vanta una ricezione perfetta su tutto il territorio nazionale. Padre Livio Fanzaga, che raramente si concede ai giornalisti, ha deciso di rilasciare una lunga intervista al direttore del quotidiano Libero, Pietro Senaldi. E nel suo colloquio ha detto di ritenere «sincero» il leader della Lega e ministro dell’Interno.

Il direttore di Radio Maria: «Salvini con il vangelo in mano? Sincero»

«Salvini, secondo l’opinione comune, è un politico che sa il fatto suo… In quell’occasione però mi è sembrato sincero, anche perché in Italia i politici cattolici fanno a gara a nascondere le loro convinzioni religiose», ha detto padre Livio. Il direttore di Radio Maria ha risposto a diverse domande sulla politica italiana. Sulle critiche della stampa cattolica al vicepremier leghista ha affermato: «La politica è l’arte del governare. Demonizzare gli avversari non serve a niente. Bisogna invece dimostrare di governare meglio di loro. Le persone in politica si giudicano da quello che fanno». Poi sul successo di Movimento 5 Stelle e Lega e sulla durata della ‘rivoluzione’ di pentastellati e Carroccio: «In Italia – ha detto Padre Livio – le rivoluzioni non sono di casa. I partiti al governo hanno incanalato il malcontento di un paese uscita dalla crisi con i poveri raddoppiati. C’è da augurarsi che riescano a fare qualcosa di buono».

 

salvini
(Foto da archivio Ansa: Salvini osserva un rosario ricevuto da una signora all’arrivo a un convegno a Milano, il 19 novembr. Credit: ANSA / DANIEL DAL ZENNARO)

 

«L’Europa per salvarsi deve imitare Ungheria e Polonia»

Infine, il giudizio sui Paesi europei come Ungheria e Polonia che all’interno dell’Unione Europea rivendicano con forza la propria cultura cristiana. «Salvano se stessi a aiutano l’Europa a salvarsi. Anche l’Italia deve fare lo stesso», sostiene il direttore di Radio Maria.

(Foto di copertina da archivio Ansa: il segretario della Lega Matteo Salvini pronuncia un giuramento simbolico sul Vangelo dal palco allestito in piazza Duomo, il 24 febbraio 2018. Credit immagine: ANSA / DANIEL DAL ZENNARO)