Chi è Meg, la cantante che ha stregato il cuore di Roberto Saviano

di Gaia Mellone | 15/11/2018

  • La storia d'amore tra i due andrebbe avanti da parecchio: i due convivono a Roma e a New York

  • Meg è una cantante napoletana, ex voce dei 99 posse

  • La rivelazione inclusa in un'inchiesta sullo scrittore

A svelare la relazione tra Roberto Saviano e la cantante Meg (all’anagrafe Maria Di Donna) è Panorama, all’interno di un’inchiesta sulla «vita segreta» dello scrittore firmata da Giacomo Amadori e Simone De Meo.

LEGGI ANCHE > Per Roberto Saviano c’è un probabile taglio della scorta?

La rivelazione di Panorama, Meg e Saviano stanno insieme

Della vita privata di Roberto Saviano non si è mai saputo granché, forse anche perché non ne ha. Lo scrittore vive sotto scorta dal 2006 e ha stabilito la sua residenza a New York. Proprio l’appartamento della grande mela sarebbe il nido d’amore con la nuova fidanzata, l’ex cantante dei 99 posse e ora solista Meg. L’entorurage di Saviano avrebbe confermato ai giornalisti che i due si sono “accasati“, e la prova starebbe anche nell’abitazione romana dei due. Entrambi infatti risultano residenti in una caserma dei carabinieri vicino al Parlamento, ma dall’esclusiva di Panorama emerge che i due fondamentalmente convivono a casa di lui in America e a casa di lei a Roma.

Chi é Meg

Maria di Donna è nata nel 1972 a Torre Del Greco e fin da giovanissima, ancora prima di diventare “Meg”, si avvicina al mondo della musica prediligendo la musica napoletana, quella degli anni ’70 del nostro paese, il jazz la samba e sopratutto la musica di protesta. Influenze che fa confluire nel progetto dei 99 Posse. Con la band capitanata da ‘O Zulù,  dal 1994 al 1998 partecipa alla realizzazione di 5 album (Incredibile opposizione tour 94, Guai a chi ci tocca , Cerco tiempo, Corto circuito, La vida que vendrà  ), e si impone come una delle voci femminile più interessanti del cantautorato italiano di “protesta”. Sono anni in cui collabora anche con Almamegretta, Speaker Cenzou e Mad Professor. Nel 2000 esce l’album di inediti del gruppo, l’ultimo con la presenza di Meg. Dopo La vida que vendrà infatti la band si separa e, anche se Meg ha sempre detto di non considerare del tutto conclusa l’esperienza, la giovane napoletana inizia la carriera da solista e fonda un’etichetta discografica, la “Multiformis“.

Sono ormai 15 anni che Meg canta da sola, riscuotendo un certo successo anche a livello internazionale. Ha infatti partecipato a diverse manifestazioni musicali in cui figuravano nomi del calibro di Snoop Doog e Chemical Brothers, e ha recitato – insieme a Raiz e Caparaezza, nel documentario Tree’r Us prodotto da Spike Lee e girato da Luca Curto. L’ultimo album di inediti pubblicato è del 2015, Imperfezione, a cui ha fatto seguito un’edizione live del 2017 Concerto imPerfetto.  Da solista Meg ha scritto musica estremamente sperimentale: nel tour di «Psychodelice 2.0» si esibisce insieme a Phone Jobs (Mario Conte, Marco Caldera e Umberto Nicoletti), creando uno spettacolo audio/video realizzato solo con iPhone. Oltre alla musica, Meg si interessa anche di teatro, che spesso riesce a fondere nelle sue performances o in progetti paralleli e di cinema: all’ultima mostra del cinema di Venezia era presente come voce narrante e con le sue canzoni in Camorra, dove le sue musiche si intersecano in un ritratto di Napoli afflitta dalla criminalità organizzata realizzato con i filmati delle videoteche Rai.

La sua passione politica e attivista è evidentemente rimasta una costante. Forse è stata proprio la miccia che ha fatto scattare la scintilla con Roberto Saviano.

(Credits immagine di copertina: instagram @Meg_muzic; ANSA/ CIRO FUSCO)