Milano, ragazza adescata su Facebook per lavoro e poi segregata e violentata

di Redazione | 26/09/2018

password Facebook

Una ragazza viene adescata online con una scusa e poi stuprata. È una terribile vicenda avvenuta nel Milanese. Un romeno di 39 anni è stato arrestato dai carabinieri per aver segregato, picchiato e violentato una giovane italiana che aveva adescato su Facebook e attirato a Milano con la scusa di darle un lavoro come badante.

Milano, ragazza adescata su Facebook per lavoro e poi segregata, picchiata e stuprata

I militari di Corsico (in provincia di Milano) lo hanno fermato ieri a Pero (altro comune in provincia di Milano) ma la vicenda è di alcune settimane fa. L’uomo avrebbe contattato la vittima fingendosi una donna in cerca di una badante e facendola venire a Milano. Poi con la scusa di portarla a casa della datrice di lavoro l’ha violentata.

(Foto di copertina Zumapress da archivio Ansa. Credit immagine: Michael Candelori / Pacific Press via ZUMA Wire)

TAG: Milano