Pavia, ragazzo di 17 anni accoltella il patrigno perché picchia sua mamma

di Redazione | 19/09/2018

patrigno

Un ragazzo di 17 anni ha accoltellato il patrigno perché picchiava la mamma. È quanto accaduto in Lombardia, nel piccolo comune di Certosa di Pavia, e raccontato oggi dal quotidiano La Provincia Pavese. Il 17enne ha colpito il patrigno, un uomo di 40 anni, che stava aggredendo sua madre, provocandogli ferite all’addome giudicate guaribili in 15 giorni. I carabinieri hanno denunciato il 40enne alla magistratura per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Pavia, un 17enne ha accoltellato il patrigno perché picchiava sua madre

In ospedale sono finiti anche la convivente dell’uomo, una donna di 42 anni, ed il figlio 17enne. Ad entrambi sono state diagnosticate ferite e contusioni, con un mese di prognosi. Stando a quanto emerso dagli accertamenti condotti dagli investigatori, il 40enne e la donna avrebbero iniziato a litigare per futili motivi. La discussione è poi degenerata. Ad un certo punto il 40enne ha cominciato a colpire la compagna con calci e pugni, scaraventandola sul pavimento. È dunque intervenuto il figlio in difesa della madre: prima cercando di bloccare il patrigno, poi afferrando un coltello e colpendolo. Nella colluttazione ad avere la peggio è stato però il ragazzo. La posizione del 17enne è ora al vaglio del Tribunale per i minori di Milano.

(Foto di copertina generica di una gazzella dei carabinieri da archivio Ansa)

TAG: Pavia