Salvini Riondino
|

È il «padrino» del Festival di Venezia il nemico del giorno di Salvini. Che pubblica una foto dell’attore con Asia Argento

Altro giro, altra corsa. Anche quest’oggi Matteo Salvini ha dedicato un post sul proprio profilo Facebook a uno dei suoi «nemici». L’ultimo, in ordine cronologico, è Michele Riondino che si trova a Venezia in qualità di padrino del 75esimo Festival del Cinema. L’attore pugliese, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, aveva dichiarato di essere un elettore del Movimento 5 Stelle e in quanto tale non si sente rappresentato dal leader della Lega.

LEGGI ANCHE > Travaglio: «Salvini ha rinunciato all’immunità da cazzaro perché per i reati ministeriali non è prevista»

Prontissima la risposta di Matteo Salvini attraverso la propria pagina Facebook. E anche sagace. Il Ministro dell’Interno ha pubblicato una foto che ritrae Michele Riondino in compagnia di Asia Argento alla presentazione del film «Gli sfiorati» in cui hanno recitato i due attori. Nessuna immagine imbarazzante, ma l’intento ammiccante e capzioso del leader della Lega è evidente, alla luce dello scandalo che ha coinvolto Asia Argento nell’ultima settimana.

Salvini Riondino, la risposta social del leghista «usando» Asia Argento

«Il “padrino” della Mostra del Cinema di Venezia, tal Michele Riondino, qui in compagnia della tranquilla Asia Argento, non si sente rappresentato da me e si dichiara “contento di non incontrare Salvini” – ha scritto il leader della Lega nel suo post su Facebook – . Altro “vip” in cerca di pubblicità? Io invece lo incontrerei volentieri, sono curioso e testardo per natura, nella speranza di riportarlo sulla retta via». Questa volta niente «bacioni», ma il lavoro che c’è stato dietro la scrittura di questo post deve esser stato pesante, dato che la foto pubblicata risale addirittura al 2011.

 

 

Salvini Riondino, l’attacco dell’attore: «Tradito dai 5 Stelle»

Nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Michele Riondino – che si trova a Venezia in qualità di padrino della Mostra del Cinema – aveva spiegato di essere un elettore del M5S e, in quanto tale, non si sente rappresentato da Matteo Salvini e che nel suo voto non era previsto l’accordo tra i Cinque Stelle e la Lega. «Se avessi saputo che sarebbe finita così – ha spiegato il 39enne attore – non li avrei mai votati. Per fortuna nessun rappresentante politico è presente qui al Lido, altrimenti mi sarei rifiutato di incontrarli».

(Foto di copertina da post su Facebook di Matteo Salvini)