Francisco Franco riesumazione
|

Il governo spagnolo approva il decreto per la riesumazione dei resti di Francisco Franco

La notizia era nell’aria da giorni e alla fine il voto del Parlamento spagnolo ha approvato il decreto per la riesumazione dei resti di Francisco Franco. Le spoglie dell’ex dittatore saranno, dunque, traslati dalla Valle dei Caduti, a nord di Madrid, in un cimitero comune. Il luogo esatto della nuova sepoltura non è stato reso pubblico. Ad annunciare il via libera al provvedimento, che dovrebbe arrivare al compimento entro la fine dell’anno, è stato il Vicepremier spagnolo Carmen Calvo.

LEGGI ANCHE > Le provocazioni di Salvini alla magistratura sulla Diciotti ricordano quelle di Mussolini sul delitto Matteotti

Il dibattito intorno alla sepoltura di Francisco Franco ha sempre diviso la Spagna. Il luogo in cui è sepolto – ancora per poco tempo – è un Mausoleo, voluto e fatto costruire proprio dall’ex generale – dedicato ai Caduti. Negli anni è diventato un luogo di pellegrinaggio dei militanti di estrema destra nostalgici del franchismo. Commemorazioni che, ovviamente, hanno da sempre provocato sdegno da parte delle vittime del regime di Franco.

Francisco Franco riesumazione, la Spagna si libera dei pellegrinaggi nostalgici

Ora l’iter per l’esumazione dei resti del generale Franco può iniziare, anche se i suoi eredi sono sul piede di guerra, ma con il decreto votato quest’oggi nessuno – neanche le Opposizioni – potranno potrà opporsi. Con questo provvedimento – che mira a trasformare quel Mausoleo, che dal 1975 ha ospitato la salma dell’ex dittatore, in un centro per la memoria e la riconciliazione -, il premier spagnolo e leader dei socialisti Pedro Sánchez punta ad acquisire un riconoscimento da parte del popolo spagnolo che non lo ha eletto, dato che la maggior parte dei cittadini si erano espressi favorevolmente su questo decreto. Il suo mandato, infatti, è stato ratificato dal Parlamento dopo il decadimento – a causa dello scandalo corruzione che aveva colpito alcuni esponenti della Maggioranza guidata da Mariano Rajoy – del precedente governo.

Francisco Franco riesumazione, il dibattito era acceso dal 2007

L’idea di una riesumazione e del trasferimento delle spoglie di Francisco Franco aveva già acceso il dibattito nel 2007. Il governo, allora guidato da Zapatero, ottenne il parere contrario dell’opposizione del Partito Popolare e la vicenda passò in secondo piano anche a causa della crisi economico-finanziaria che di lì a breve colpì il Paese. Poi, nel maggio dello scorso anno un nuovo tentativo da parte del Parlamento che fu bloccato a causa dei contrasti con la famiglia dell’ex dittatore e con i nostalgici del franchismo.

(foto di copertina: archivio Ansa)