Pollino, il ricordo di Pasquale che ha salvato la piccola Chiara

di Redazione | 22/08/2018

pollino

Chiara è stata salvata insieme alla sorellina dal fango che non l’ha fatta scivolare nel fiume in piena a Pollino. Un soccorritore su Facebook ricorda il salvataggio. Il post è diventato virale:

UNA “GIORNATACCIA” CHE TUTTI I CALABRESI DEVONO VIVERE E DOVRANNO RICORDARE CON MOLTO RISPETTO…ho davanti agli occhi ogni fotogramma…il terrore, la paura, il gelido freddo!!negli occhi di chi ho soccorso e forse una domanda abortita nella loro mente… sarò rimasta orfana? Saranno vivi quelli che erano con me?…( lo leggevo nei loro occhi persi) e dei tanti parenti , in cerca dei loro cari sperando che non fossero fra i morti…OGGI SONO SCESO ALL’INFERNO A.R.

Pasquale Gagliardi, dirigente medico dell’elisoccorso regione Calabria, che ha salvato la piccola Chiara, ha raccontato quegli attimi sul suo profilo personale. A Cosenza Page spiega: «La piccola mano fredda di Chiara, i suoi occhi terrorizzati e l’incredulità sui volti dei sopravvissuti. Queste sono le immagini che rimarranno per sempre scolpite nella mia memoria. In ventidue anni di servizio non mi era mai capitato nulla di simile».

LEGGI ANCHE > Raganello, Aliperta condanna: «Evento prevedibile, questa tragedia si poteva evitare»

«Volo da oltre vent’anni – ha aggiunto alla testata – e posso dire di essere un veterano. Ho soccorso centinaia di persone in situazioni difficili, ma mai mi era capitata una disgrazia di queste dimensioni. Forse la peggiore della mia vita professionale. Quando siamo arrivati non avevamo contezza di cosa era accaduto, pensavamo di soccorrere tre persone in difficoltà. Sono bastati cinque minuti per capire che quello che era accaduto non aveva precedenti».

(in copertina una foto diffusa da Gagliardi su Fb)