ladri casa Berlusconi
|

Ladri in fuga cercano rifugio nella villa di Berlusconi

La gustosa notizia, a metà tra la cronaca e il paradosso, è stata diffusa dal gruppo editoriale La Nazione – Il Resto del Carlino – Il Giorno. Dei ladri inseguiti dalle forze dell’ordine, avrebbero trovato riparo nella villa di Silvio Berlusconi a Casatenovo, in Brianza. L’abitazione, situata in via san Gaetano di Rogoredo, era stata donata dall’ex presidente del consiglio alla sua compagna Francesca Pascale. L’episodio si sarebbe verificato a luglio, ma i dettagli sono stati diffusi soltanto in un secondo momento.

LEGGI ANCHE > Salvini e Isoardi mano nella mano a casa di Berlusconi a Palazzo Grazioli

Ladri casa Berlusconi fuggivano da altro furto: la dinamica

La dinamica, secondo le forze dell’ordine, è stata la seguente: i ladri, vistisi braccati, hanno pensato bene di scavalcare le recinsioni della villa e di rifugiarsi al suo interno. In quel momento, sempre secondo i resoconti delle forze dell’ordine, si trovavano sia Silvio Berlusconi, sia Francesca Pascale che, al momento dei fatti, non si sono resi conto di nulla.

Quando il pericolo di essere rintracciati poteva considerarsi scampato, i ladri sono usciti dalla villa (senza entrare al suo interno e senza portar via alcuna refurtiva) e hanno continuato la loro fuga. L’episodio sarebbe stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza della villa di Casatenovo di Silvio Berlusconi e i video di queste ultime sono stati messi a disposizione degli inquirenti.

Ladri casa Berlusconi, video a disposizione dei carabinieri di Merate

Gli intrusi, comunque, si sono fermati per pochissimi minuti nel giardino della villa che è composta da sette camere da letto, sette bagni, una sala cinematografica, un salone per le feste, depandance e vari locali annessi. La compagnia di Merate sta visionando i filmati per acquisire ulteriori informazioni sugli autori del gesto.

[FOTO ARCHIVIO/ANSA]