Riverdale
|

Teen Choice Awards, è Riverdale la serie tv più premiata dagli adolescenti

Non ha fatto l’en plein semplicemente perché in una stessa categoria gareggiavano due coppie del medesimo cast. Riverdale è ufficialmente la serie tv più apprezzata dagli adolescenti. Un vero e proprio trionfo per la scommessa prodotta dall’emittente The CW che aveva già ottenuto un primo attestato di fiducia, essendo stato rinnovato l’accordo anche per una terza stagione dopo le prime due trionfali. Non solo: anche Netflix, il colosso dello streaming e delle original productions, si è interessato al fenomeno, perché ha in programma uno spin-off in due stagioni.

LEGGI ANCHE > Cristiano Ronaldo produrrà una serie tv per Facebook

Riverdale pluripremiata ai Teen choice Awards

Intanto, gli attori della serie tv si godono il successo presso i coetanei. Al Teen Choice Awards, l’oscar delle serie tv assegnato dagli adolescenti, è proprio Riverdale a trionfare, praticamente in ogni categoria. Miglior film, miglior attore grazie a Cole Sprouse (l’ex gemello di Zack e Codie che, nella serie tv, ha interpretato il tenebroso Jughead Jones), miglior attrice con Lili Reinhart (Betty Cooper), miglior cattivo grazie a Mark Consuelos (Hiram Lodge), miglior furto della scena – grazie al fatto di essere subentrata nella seconda stagione – e miglior rivelazione con Vanessa Morgan (Toni Topaz), migliore coppia grazie a Sprouse e Reinhart che hanno battuto al fotofinish i colleghi di scena K.J. Apa e Camila Mendes (Archie e Veronica), grazie anche al miglior bacio appassionato (altro premio per i protagonisti di Riverdale). Per finire, Riverdale si è aggiudicata il premio persino per il miglior attacco isterico con Madelaine Petsch (la lunatica Cheryl Blossom).

Riverdale, tutti i segreti: lanciatissima verso la terza stagione

I paesaggi da perenne autunno della British Columbia, i toni fumettistici e gli inserti trash hanno premiato una serie tv che, forse, dal punto di vista della trama mostra qualche pecca e qualche passaggio forzato, ma che dal punto di vista degli interpreti offre il meglio del panorama attoriale giovanile delle serie tv.

Riverdale è apprezzato dai teenagers perché favorisce l’immedesimazione, riflette sul piccolo schermo – magari quello di un pc dove guardare gli episodi in streaming – tutti i problemi, i cambiamenti di umore, i contrasti generazionali di un’adolescenza di altri tempi, quella fatta anche di impegno sociale e ancora ben distante dall’onnipresenza dei social network. Riverdale potrà anche dividere i cultori delle serie tv, ma ha centrato tutti i suoi obiettivi e ancora continuerà a farlo. Gioco, partita, incontro. In attesa dei suoi prossimi successi (la terza stagione è in uscita il prossimo 10 ottobre 2018).

(Credit Image: © Future-Image via ZUMA Press)

TAG: Riverdale