Copasir, il nuovo presidente è Lorenzo Guerini del Partito Democratico

di Enzo Boldi | 18/07/2018

Copasir, Lorenzo Guerini

Il deputato del Partito Democratico Lorenzo Guerini è il nuovo presidente del Copasir. Nella votazione di stamattina, il dem ha ottenuto otto preferenze (con una scheda bianca e un assente, Elio Vito). La vicepresidenza del Comitato parlamentare di controllo sui servizi di informazione e sicurezza  è stata assegnata al senatore di Fratelli d’Italia Adolfo Urso e a Federica Dieni del Movimento 5 Stelle.

LEGGI ANCHE > Commissione Vigilanza Rai, il nuovo presidente è Alberto Barachini, candidato di Forza Italia

Giornata campale per quel che riguarda le nomine, con la scelta di Lorenzo Guerini al Copasir che segue a ruota quella di Alberto Barachini alla Vigilanza Rai. Il primo augurio di «buon lavoro» è arrivato dalla Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, che in apertura della seduta odierna ha dichiarato: «Auguri di buon lavoro al senatore Alberto Barachini, neo presidente della Vigilanza Rai, e al deputato Lorenzo Guerini, eletto al vertice del Copasir. Sono certa che svolgeranno il loro delicato e impegnativo compito con le riconosciute doti di equilibrio».

Copasir, chi è il nuovo presidente Lorenzo Guerini

Lorenzo Guerini, che sussegue al leghista Giacomo Stucchi, alla guida del Copasir dal 2013 al 2018, è un politico di lungo corso di estrazione centrista. È stato presidente della provincia di Lodi dal 1995 al 2004, prima di diventare Sindaco della città lombarda dal 2005 al 2012, candidato sempre nelle fila della colazione di centro-sinistra. Nelle ultime due legislature è stato eletto tra i deputati della Camera e nel corso degli anni ha ricoperto anche i ruoli di portavoce, vicesegretario e coordinatore del Partito Democratico.

Copasir torna in mano al Partito Democratico

Si tratta del ritorno di un esponente del PD alla guida del Copasir, dopo le ultime due esperienze con Massimo D’Alema (dal 2010 al 2013) e Francesco Rutelli, in carica per due anni dal 2008 al 2009.

 

(foto di copertina: ANSA/ANGELO CARCONI)

 

TAG: Copasir