Francia Mondiale, i festeggiamenti proseguono fuori dai «binari»

di Enzo Boldi | 16/07/2018

Francia Mondiale, festeggiamenti

Visitare oggi la Francia post titolo Mondiale potrebbe rivelarsi alquanto confusionario. Non si passeggerà più per gli Champs Elysées, ma per arrivare fin sotto l’Arco di Trionfo bisognerà camminare per i «Deschamps Élysées». La vittoria iridata della Nazionale transalpina, infatti, ha portato anche a un cambiamento – temporaneo, da domani si torna alla realtà – della toponomastica di Parigi, che ha deciso di celebrare i propri eroi attraverso un omaggio «metropolitano».

LEGGI ANCHE > Mondiali, la Francia vince e gli italiani litigano con l’account del Louvre sulla Gioconda

Le autorità della Capitale francese hanno deciso di cambiare il nome di sei stazioni della metropolitana parigina, per rendere omaggio alla Francia Campione del Mondo e ai suoi protagonisti. La fermata Avron della linea 2 ha preso la denominazione di «Nous Avron Gagne», un gioco di parole che dal francese si può tradurre con «Abbiamo vinto». Stessa sorte per la stazione Charles de Gaulle-Etoile che oggi è diventata, facendo riferimento ai due titoli vinti, «On a 2 étoiles», per sottolineare porre in risalto le «due stelle» che da ieri campeggiano sulla divisa dei Les Bleus. Bercy, fermata delle linee 6 e 14, è stata utilizzata per dire «Grazie», «Merci» in francese, alla propria Nazionale.

Francia Mondiale, l’omaggio al condottiero Deschamps

C’è stato spazio anche per i ringraziamenti ai singoli. Al portiere e capitano è stata dedicata la stazione «Victor Hugo Lloris», con buona pace del padre del Rinascimento Francese che mai avrebbe pensato di vedere il proprio nome legato a . Un doppio omaggio anche a chi ha guidato la Francia a questo successo Mondiale: «Champs Elysées-Clémenceau» è stata rinominata «Deschamps Elysées-Clémenceau» e «Notre-Dame des Champs» si è trasformata in «Notre Didier Deschamps».

Francia Mondiale, una scommessa vinta con i rivali belgi

Già durante il Mondiale il gestore del servizio dei trasporti parigini si era reso protagonista di iniziative a tema calcistico tra cui una scommessa, vinta, con gli acerrimi «nemici» belgi. Il giorno dopo la semifinale che ha visto trionfare la Francia sul Belgio, sulla linea metropolitana di Bruxelles risuonavano in filodiffusione le note della Marsigliese.

 

(Foto copertina: El Universal via ZUMA Wire)