Terremoto Calabria
|

Terremoto al largo della Calabria: scossa di 4.4

Alle 4.50 di questa mattina, sabato 14 luglio, si è registrato un terremoto in Calabria, con epicentro a 57 chilometri di profondità nel mar Tirreno. La scossa rilevata dai sismografi ha avuto una intensità di 4.4 gradi della scala Richter. La cittadina che si avvicina maggiormente all’epicentro, rientrando in una distanza inferiore ai dieci chilometri dal punto esatto dell’epicentro è Tropea.

LEGGI ANCHE >  Ecco come appare una cucina dentro una casetta post-terremoto

Terremoto Calabria, nessun danno a persone o cose

Al momento, non si registrano danni a persone o cose, anche se sono state moltissime le chiamate ai vigili del fuoco e alle altre autorità competenti. Sia i residenti, sia i turisti che in queste ore affollano la costa tirrenica calabra, infatti, hanno provato un forte spavento e sono stati svegliati dalla forte scossa che ha interessato la zona.

Terremoto Calabria, tutte le aree interessate dal sisma 4.4

I comuni interessati dalla scossa si trovano tutti nella provincia di Vibo Valentia: oltre che a Tropea, la scossa – secondo la Sala Sismica INGV-Roma – è stata avvertita distintamente a Ricadi, Drapia, Parghelia, Spilinga, Zaccanopoli, Joppolo, Zambrone e Zungri. Tuttavia, la scossa – vista l’intensità importante – è stata avvertita sin sulle coste del Messinese in Sicilia, sia in tutta la costa dell’isola nord-orientale.

Il Dipartimento della Protezione Civile si è immediatamente allertato per prestare eventuali soccorsi ma, come detto, al momento non si registrano danni. Del resto, l’epicentro si è registrato in mare anche a una importante profondità. La situazione di allerta resta, specialmente per i tanti residenti e turisti dell’area che, nelle primissime ore di questa mattina, si sono riversati in strada.