account bloccati Twitter
|

Celebrità, occhio ai followers di Twitter: state per subire un calo senza precedenti

Katy Perry 11o milioni di followers, Barack Obama 104 milioni, Donald Trump 53,4 milioni. Sono i numeri delle principali celebrità di Twitter, da capogiro per chiunque, inarrivabili per qualsiasi utente comune. Eppure, da ieri questi numeri potrebbero drasticamente calare. Il motivo? Twitter ha annunciato che gli account bloccati non entreranno più nel conteggio totale. Si tratta di quei profili che il social network inventato da Jack Dorsey segnala periodicamente come anomali, perché la loro attività risulta sospetta.

LEGGI ANCHE > Come cambiare la password di Twitter in due mosse: 330 milioni di utenti a rischio

Account bloccati Twitter, cosa sta succedendo

Twitter, infatti, blocca gli account se rileva improvvisi cambiamenti di comportamento, come twittare un grande volume di risposte o taggare le persone in maniera completamente casuale, twittare link ingannevoli oppure venire bersagliati dal blocco di un gran numero di account. Una volta che un account è bloccato, non può twittare, inserire il like o retwittare. Non è la stessa cosa dell’eliminazione perché spesso Twitter decide di sbloccare un account dopo un determinato periodo di tempo o una volta avviata la verifica del proprietario dello stesso account.

Account bloccati Twitter, le star subiranno un calo

Però, nell’immediato, l’effetto del provvedimento si farà sentire. E se, per gli utenti normali il calo dei followers non supererà le 4 unità, per le grandi star del social network dei cinguettii il volume sarà decisamente più importante. Tuttavia si tratta di un’operazione di bonifica necessaria. La lotta ai fake bot o agli account molesti rappresenta sempre un grande investimento del social network nel corso della sua storia. Tant’è che Jack Dorsey ha utilizzato l’hashtag #health per lanciare l’iniziativa. Con buona pace di Katy Perry, il personaggio più seguito del social network. Chissà se, dopo questa operazione di pulizia, conserverà ancora il suo record.

(Credit Image: © Daniel DeSlover via ZUMA Wire)

TAG: Twitter