Boldrini lancia la lista unica del centrosinistra per le elezioni europee

di Gianmichele Laino | 10/07/2018

Laura Boldrini lista unica

L’idea è quella di rilanciare il centro-sinistra a partire dalle prossime elezioni europee del 2019 attraverso una lista unica che superi i vari simboli e sigle dei partiti. Un vero e proprio fronte compatto per arginare l’ondata populista. A lanciare l’idea è Laura Boldrini che, oggi, nel corso di un’intervista al quotidiano La Repubblica ha esposto il suo progetto in vista del prossimo appuntamento elettorale.

LEGGI ANCHE > Boldrini: «Lega deve 49 milioni allo Stato, stessa cifra del ricalcolo dei vitalizi. M5S che dice?»

Laura Boldrini lista unica per le europee 2019

«La soluzione non è una sommatoria di storie o percorsi stanchi o di simboli logori – ha affermato l’ex presidente della Camera ed esponente di Liberi e Uguali -. Propongo una grande lista unica in cui non vedo le ‘nostre’ insegne tradizionali: un progetto che nasca da un confronto vasto e serrato con tanti mondi che guardavano alla sinistra e che ora stanno smettendo di votarci».

Il modello da seguire è quello della società civile che si è radunata attorno al simbolo delle magliette rosse, in occasione della giornata del ricordo per i tanti migranti morti in mare nell’ultimo periodo. I settori da mettere insieme sono quelli dei cavalli di battaglia storici della sinistra: l’ambientalismo, il femminismo, il sociale, l’insieme di sindaci e amministratori locali che, sempre più spesso, sono rimasti soli a combattere la propria battaglia sui territori.

L’idea è stata rilanciata dalla stessa Laura Boldrini attraverso i suoi canali social, invitando gli elettori di centro-sinistra a dire la loro sull’argomento.

Laura Boldrini lista unica: «Cambiare l’Europa per salvare l’Europa»

«Siamo ancora immersi nelle discussioni interne – ha detto la Boldrini -. Però, mentre la destra è in continua campagna elettorale e punterà tutto sulla disgregazione dell’Europa, noi non ci siamo resi conto fino in fondo del problema che corre l’Unione, il più grande progetto di pace che sia mai esistito».

E se non c’è ancora un nome per la nuova creatura politica chiamata ad aggregare tutto il mondo del centro-sinistra (con uno sguardo anche e soprattutto al Partito Democratico), Laura Boldrini ha già pronto lo slogan: «Cambiare l’Europa per salvare l’Europa».

FOTO: ANSA/ALESSANDRO DI MEO