Legnano, problema ai cavi dell’alimentazione elettrica: passeggeri del treno a piedi sui binari

di Redazione | 04/07/2018

Legnano-Parabiago

Poteva creare qualche problema in più l’inconveniente tecnico ferroviario avvenuto all’altezza di Legnano-Parabiago, sulla linea S5 Varese-Milano-Treviglio. Intorno alle 8.30 di questa mattina – come viene documentato anche da diverse immagini che circolano sui social network – un cavo dell’alimentazione elettrica, di competenza della Rete ferroviaria italiana – ha ceduto finendo sull’ultimo vagone del treno regionale 23015 partito alle 7.13 da Varese.

LEGGI ANCHE > Trenord, i tweet sull’incidente del treno deragliato a Pioltello

Legnano-Parabiago, i disagi sulla linea

Il fumo che si è sprigionato dalla carrozza ha costretto il personale di bordo a interrompere la corsa: a quel punto i passeggeri – per la maggior parte pendolari che tavano raggiungendo il proprio posto di lavoro – sono stati fatti scendere e hanno raggiunto il primo punto di soccorso utile camminando a piedi sui binari.

Legnano-Parabiago, i primi soccorsi e la gestione dell’emergenza

Sono stati gli stessi passeggeri, a quanto pare, ad accorgersi del problema, tirando il freno di emergenza. Le forze dell’ordine, constatata l’impossibilità da parte del treno regionale di proseguire, avrebbero autorizzato i passeggeri a continuare la corsa a piedi sui binari della tratta. Va da sé che questa operazione ha rallentato di molto la linea che, al momento, presenta ritardi in entrambe le direzioni (ma anche sulla Porto-Ceresio-Varese-Milano e sulla Domodossola-Gallarate-Milano) vicini o superiori ai novanta minuti.

I vigili del fuoco, dopo aver constatato lo stato del convoglio, non hanno ritenuto necessario il loro intervento. La situazione, ora, sta cercando di tornare alla normalità: i disagi dei pendolari sono presenti in questa mattinata del 4 luglio 2018, ma i problemi dovrebbero essere in fase di risoluzione.

TAG: Trenord