olocausto
|

Polonia, il premier vuole cambiare la legge sull’Olocausto

Il premier polacco Mateusz Morawiecki ha proposto oggi di modificare la controversa legge sull’Olocausto accolta all’inizio dell’anno dal Parlamento di Varsavia, che prevede la pena fino a tre anni di prigione per chi attribuisca alla nazione polacca i crimini compiuti dagli nazisti tedeschi. A renderlo noto è stato Michal Dworczyk, capo di Gabinetto del premier, precisando che la proposta di riforma è stata già inviata ai parlamentari.

Polonia, il premier vuole cambiare la legge sull’Olocausto

«Vogliamo che questa legge funzioni senza controversie», ha spiegato Dworczyk, riferendosi implicitamente alle critiche sollevate nella comunità internazionale e soprattutto da Israele. Il presidente del Sejm, la camera bassa del Parlamento polacco, Marek Kuchcinski, ha sottoposto oggi stesso la riforma all’aula, dove il partito al governo detiene la maggioranza assoluta.

(Foto Zumapress da archivio Ansa. Credit immagine: Jakob Ratz / Pacific Press via ZUMA Wire)

TAG: Polonia