Netflix
|

Si dimette il capo della comunicazione di Netflix, ha usato la parola “negro” in una riunione di lavoro

Le riunioni di lavoro, a volte, possono costare caro, soprattutto se per due volte usi la parola “negro”. Lo sa bene Jonathan Friedland, capo della comunicazione di Netflix, che è stato costretto alle dimissioni dopo essere stato colto in flagrante.

LEGGI ANCHE > Disney perde lo scettro, Netflix diventa la compagnia più quotata nel campo dei media

Lascio Netflix dopo 7 anni. I capi devono essere irreprensibili nel dare l’esempio e purtroppo non sono stato all’altezza quando sono stato insensibile parlando con il mio staff delle parole che possono essere offensive in una commedia – ha scritto su Twitter lo stesso Friedland – mi sento male a pensare come il mio scivolone abbia causato stress alle persone che lavorano nella società, dove tutti si sentono inclusi“.

L’azienda ha commentato con una nota interna la vicenda: “Jonathan ha dato un contributo in molte aree, ma il suo uso descrittivo della parola N in almeno due occasioni sul lavoro ha mostrato una consapevolezza razziale inaccettabilmente bassa e non in linea con i valori della nostra società“.

(F0t0 credits: Twitter)

TAG: Netflix