Il sottosegretario all’Interno Luigi Gaetti incontra i free vax. Che succede?

di Redazione | 22/06/2018

parlamento europeo vaccini

Ieri alcuni contrari all’obbligo vaccinale, hanno incontrato ieri il sottosegretario all’Interno Luigi Gaetti, medico specializzato in anatomia patologica.

«Al Viminale, la nostra delegazione, Dario Miedico, Franco Trinca, Emiliano Gioia – si legge in un post su Facebook – ha incontrato il sottosegretario Luigi Gaetti ed Enza Blundo, dei cinque stelle. Con nostro sommo piacere, abbiamo riscontrato nell’uomo, nel medico, una disponibilità, un’apertura mentale che, da tempo, era scomparsa da dentro le istituzioni. Il percorso per raggiungere l’obiettivo è difficile ed irto di pericoli ma, con il vostro supporto, possiamo farcela. #asettembretuttiascuola».

All’incontro c’era anche Dario Miedico, radiato a maggio dello scorso anno dall’Ordine dei medici di Milano per le sue posizioni contrarie all’obbligo vaccinale.

LEGGI ANCHE > Vaccini, Luigi Di Maio segue Salvini: «Se M5S andrà al governo, cambierà la Legge Lorenzin»

Il fronte novax rischia di diventare un terreno di scontro nelle prossime settimane di governo. Dopo l’avvio della Legge Lorenzin ci sono alcuni minori che, essendo non in regola con il calendario vaccinale, rischiano di non frequentare il nuovo anno scolastico. Nelle scorse settimane il ministro della Salute, la 5 stelle Giulia Grillo, si è premurata di rafforzare le posizioni pro vax del MoVimento ma il suo  raggio d’azione subisce sempre più ingerenze da parte di altri sottosegretari e personalità anche esterne al suo dicastero.

Nelle ultime ore, per esempio, Matteo Salvini è intervenuto sull’argomento affermando che «dieci vaccini obbligatori sono inutili e in molti casi pericolosi se non dannosi». parole che hanno scatenato dure reazioni tra i sostenitori della legge Lorenzin come il medico Roberto Burioni.