lucky
|

Il cane Lucky bastonato e gettato nei rifiuti, è stato identificato il bruto

In questi giorni si è parlato della terribile vicenda di Lucky, cane percosso, preso a bastonate, incaprettato e gettato in un secchione dei rifiuti. Un’associazione, gli Amici del Cane di Latina, ha fatto sapere di aver trovato il bruto che ha ucciso l’animale. L’uomo è stato individuato al termine di una maratona di solidarietà e segnalazioni. I volontari lo hanno quindi denunciato alle autorità.

Il cane Lucky preso a bastonate e gettato nei rifiuti, identificato e denunciato il bruto

Gli attivisti hanno fatto sapere: «Non possiamo dire altro poiché i Carabinieri ora stanno gestendo la cosa ma è evidente che questo epilogo ci ridà un pizzico di serenità. Di chi si tratta? Non possiamo dire nulla perché i carabinieri stanno lavorando ma la cosa che si può dire è che non è una persona insospettabile che conduce una vita normale in città». La cosa da sottolineare – hanno fatto sapere ancora gli animalisti – «è che Latina ha risposto presente, la gente del capoluogo è stata grande, altro che omertà».

 

 

Uccisione di animali, da 4 mesi a 2 anni di carcere

I volontari hanno ricevuto più di 40 richieste di adozione del meticcio. La storia di Lucky aveva commosso anche la rete con migliaia di condivisioni dei contenuti a lui dedicati. L’uomo denunciato ora rischia una pensa da 4 mesi a 2 anni ai sensi dell’articolo 544-bis del codice penale sulla uccisione di animali. L’articolo recita: «Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da quattro mesi a due anni».

(Foto di copertina via Facebook)