Aristotele maturità traduzione
|

Maturità 2018, Aristotele al classico con l’Etica Nicomachea (libro VIII): la traduzione

È un brano dell’Etica Nicomachea di Aristotele, quello proposto per la seconda prova della maturità 2018 nel liceo classico. Si tratta di un brano che rappresenta l’incipit dell’VIII libro dell’Etica Nicomachea (di cui forniamo la traduzione). Il passo ricorda l’importanza dell’amicizia, ribadita sin dalle primissime battute: «L’amicizia è una virtù o è accompagnata da virtù, ed è, inoltre, radicalmente necessaria alla vita. Infatti, senza amici, nessuno sceglierebbe di vivere». Per quanto riguarda il liceo scientifico, invece, c’è la classica prova di matematica, con il funzionamento di una macchina adoperata per la produzione industriale di mattonelle.

Anche per quanto riguarda la prova di greco al liceo classico, dunque, il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca ha scelto un brano fortemente indicativo: l’Etica Nicomachea è uno dei più importanti trattati del filosofo greco, che tocca valori riguardanti l’amicizia e la vita in società. Si tratta di una raccolta di appunti che Aristotele ha messo insieme in più di dieci anni. L’ultima volta che il filosofo venne selezionato dal Miur per una prova dell’esame di maturità prima di oggi è stato nel 2012, con il brano «Non il caso ma la finalità regna nelle opere della natura, Aristotele, I (A), 645 a».

 

LEGGI ANCHE > Maturità 2018, Giorgio Bassani ma non solo: tutte le tracce della prima prova

 

Aristotele alla Maturità 2018, apertura del libro VIII: la traduzione

Secondo le prime indiscrezioni, il brano di Aristotele dell’Etica Nicomachea scelto per la seconda prova di greco sarebbe l’apertura del libro VIII, quello cioè dedicato all’amicizia. Ecco il brano in traduzione:

1. [Necessità dell’amicizia. Dottrine sull’amicizia].

[1155a] Dopo queste cose, dovrà far seguito una trattazione dell’amicizia, poiché essa è una virtù o è accompagnata da virtù, ed è, inoltre, radicalmente necessaria alla [5] vita. Infatti, senza amici, nessuno sceglierebbe di vivere, anche se possedesse tutti gli altri beni; anzi si ritiene comunemente che siano proprio i ricchi e i detentori di cariche e di poteri ad avere il più grande bisogno di amici: infatti, quale utilità avrebbe una simile prosperità, se fosse tolta quella possibilità di beneficare che si esercita soprattutto, e con molta lode, nei riguardi degli amici? Ovvero, come potrebbe essere salvaguardata [10] e conservata senza amici? Quanto più è grande, infatti, tanto più è esposta al rischio. E nella povertà e nelle altre disgrazie gli uomini pensano che l’unico rifugio siano gli amici. Essa poi aiuta 242 i giovani a non commettere errori, i vecchi a trovare assistenza e ciò che alla loro capacità d’azione viene a mancare a causa della debolezza, ed infine, coloro che sono nel fiore dell’età [15] a compiere le azioni moralmente belle: “Due che marciano insieme…”243, infatti, hanno una capacità maggiore sia di pensare sia di agire. E sembra che tale atteggiamento sia insito per natura nel genitore verso la prole e nella prole verso il genitore, non solo negli uomini, ma anche negli uccelli e nella maggior parte degli animali, negli individui appartenenti alla stessa specie fra di loro, [20] e soprattutto negli uomini, ragion per cui noi lodiamo coloro che amano gli altri esseri umani. E si può osservare anche nei viaggi come ogni uomo senta affinità ed amicizia per l’uomo. Sembra, poi, che sia l’amicizia a tenere insieme le città, ed i legislatori si preoccupano più di lei che della giustizia: infatti, la concordia sembra essere qualcosa di simile [25] all’amicizia; ed è questa che essi hanno soprattutto di mira, ed è la discordia, in quanto è una specie di inimicizia, che essi cercano soprattutto di scacciare. Quando si è amici, non c’è alcun bisogno di giustizia, mentre, quando si è giusti, c’è ancora bisogno di amicizia ed il più alto livello della giustizia si ritiene che consista in un atteggiamento di amicizia. E non solo è una cosa necessaria, ma è anche una cosa bella: infatti, [30] noi lodiamo coloro che amano gli amici, anzi si ritiene che l’avere molti amici sia qualcosa di bello; ed inoltre, si pensa che sono gli stessi uomini che sono buoni ed amici.

Aristotele alla Maturità 2018, apertura del libro VIII: foto del testo in lingua originale da ScuolaZoo

 

Seconda prova della Maturità 2018, le tracce di matematica

TgCom 24 ha lanciato in esclusiva sui propri canali social le tracce dei problemi di matematica per il liceo scientifico. Il testo del primo problema è: «Devi programmare il funzionamento di una macchina che viene adoperata per la produzione di mattonelle per i pavimenti. Le mattonelle sono di forma quadrata di lato 1 (in un’opportuna unità di misura) e le fasi di lavoro sono le seguenti:

  • si sceglie una funzione y=f(x) definita e continua nell’intervallo 0,1 che soddisfi le condizioni f(0)=1, f(1)=0, 0<f(x) <1 per 0<x<1
  • La macchina traccia il grafico della funzione e i grafici simmetrici della funzione rispetto all’asse y, all’asse x  e all’origine 0 ottenendo così una curva chiusa passante per i punti (1,0) (0,1) (-1,0) (0,-1) simmetrica rispetto agli assi cartesiani e all’origine, contenuta nel quadrato Q di vertici (1,1) (-1,1) (-1,-1) (1,-1)
  • La macchina costruisce la mattonella colorando di grigio l’interno della curva chiusa e lasciando bianca la parte del restante quadrato Q. Vengono quindi mostrate sul display alcune mattonelle affiancate, per dare un’idea dell’aspetto del pavimento.

Seconda prova della Maturità 2018, le altre materie per tutti gli indirizzi

La durata della seconda prova, per tutti gli indirizzi, è variabile ed è compresa tra le 4 e le 8 ore. Ecco la distribuzione degli argomenti delle prove negli altri licei: Lingua e cultura straniera 1 per il Liceo linguistico; Scienze umane per il Liceo delle Scienze umane (con la traccia: «Diritti umani e e principi democratici», nella prova un brano di Conrad P. Kottak da Antropologia culturale e di Chiosso da I significati dell’educazione. Teorie pedagogiche e della formazione), anche per l’opzione Economico sociale; Discipline artistiche e progettuali caratterizzanti l’indirizzo di studi per il Liceo artistico; Teoria, analisi e composizione sarà la materia della seconda prova al Liceo musicale; Tecniche della danza al Liceo coreutico.

Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing; Lingua inglese nell’opzione Relazioni internazionali per il marketing e nell’indirizzo Turismo; Estimo per l’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio; Meccanica, macchine ed energia per l’indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia; Sistemi e reti per l’indirizzo Informatica e telecomunicazioni; Progettazione multimediale per l’indirizzo Grafica e comunicazione; Economia, Estimo, Marketing e legislazione per l’indirizzo Agrario.

Scienza e cultura dell’alimentazione per l’indirizzo Servizi enogastronomia e ospitalita’ alberghiera, Diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva nell’articolazione Accoglienza turistica; Tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali; Tecnica di produzione e di organizzazione nell’indirizzo Produzioni industriali e artigianali – articolazione Industria; Tecnologie e tecniche di installazione e manutenzione per l’indirizzo Manutenzione e Assistenza tecnica. Quest’anno sono oltre 300 gli istituti coinvolti nel Progetto Esabac per il rilascio del doppio diploma italiano e francese; tra questi, per la prima volta sono compresi percorsi dell’istruzione tecnica.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / ALESSANDRO DI MARCO)