Il M5S cambia idea: da via Almirante ai «valori antifascisti» nello statuto del Campidoglio

di Redazione | 20/06/2018

m5

È possibile che una formazione politica assuma in pochi giorni posizioni diverse su questioni valoriali? Sì, se si guarda al cambio di passo compiuto a Roma dal Movimento 5 Stelle, che ha prima approvato una mozione per intitolare una via a Giorgio Almirante (iniziativa bloccata dalla sindaca Virginia Raggi) ed esprime ora la volontà di inserire i «valori antifascisti» nello statuto del Campidoglio. Ben venga la correzione della linea dei pentastellati, ma la vicenda evidenzia come ci siano tentennamenti su temi che non riguardano solo la gestione di una città.

 

LEGGI ANCHE > Virginia Raggi: «Nessuna strada a Roma sarà dedicata a Giorgio Almirante»

 

Roma, il M5S dalla via da intitolare a Giorgio Almirante ai ‘valori antifascisti’ nello statuto

Il Campidoglio targato M5S nello statuto del Comune vuole inserire il concetto di ‘Roma città antifascista‘. La mozione di Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia per intitolare una via a Giorgio Almirante, approvata dal consiglio la scorsa settimana, è stata bloccata dalla prima cittadina nel giro di poche ore, sollecitando una contromozione, che domani arriverà in aula. La contromozione vieta l’intitolazione di strade a chi è stato «portatore di idee riconducibili al fascismo, antisemite o razziali» e c’è, poi, anche la proposta di inserire «nello Statuto valori antifascisti».

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / MASSIMO PERCOSSI)