Flavio Insinna L'Eredità
|

Flavio Insinna condurrà L’Eredità, Striscia insorge: «Taroccamento e inganno per gli spettatori»

L’annuncio ha fatto discutere, ma quello di Striscia la Notizia è un vero e proprio attacco in piena regola. Flavio Insinna sarà il prossimo conduttore de L’Eredità, il programma che fino a qualche mese fa era la casa del compianto Fabrizio Frizzi. Insinna era stato aspramente criticato e aveva vissuto una fase della carriera molto difficile soltanto un anno fa, quando divenne bersaglio di una serie di attacchi di Striscia la Notizia per alcuni suoi fuorionda nei confronti di concorrenti di Affari Tuoi.

Flavio Insinna L’Eredità, la protesta di Striscia la Notizia

La scelta di Flavio Insinna come conduttore del pre-serale più importante di Raiuno è stata ponderata, dovuta anche all’ottimo riscontro di pubblico dei programmi in cui c’è stata l’apparizione e la collaborazione dello stesso conduttore Rai. Per questo, il direttore di rete Angelo Teodoli lo ha difeso a spada tratta sostenendo che Strisica avesse letteralmente esagerato con Insinna.

Il programma di Antonio Ricci, con una nota, è intervenuto nel dibattito, inviando il comunicato direttamente al blogger Davide Maggio, esperto di programmi televisivi. «Ecco, francamente, Striscia non ha proprio esagerato – si legge nella nota -. Basta rivedere il servizio di mercoledì 31 maggio 2017 (si trova sul sito www.striscialanotizia.it insieme a tutti gli altri servizi sul caso Insinna) che dimostra chiaramente le vere ragione dell’ira del conduttore: nulla a che vedere con un comprensibile (anche se non scusabile) “sbrocco” in un momento di stress, piuttosto la rabbia per un “taroccamento” non riuscito del risultato finale del programma. Da sempre la Rai cerca di far passare quello di Insinna come uno sfogo (magari esagerato) dietro le quinte, ma quello che Striscia ha mostrato è altro: è il taroccamento, l’inganno ai danni dei telespettatori».

LEGGI ANCHE > A Striscia la Notizia un altro fuorionda di Flavio Insinna: «Mi avete rotto il c…»

Flavio Insinna L’Eredità, la lettera a Davide Maggio

Striscia la Notizia accusa Insinna non soltanto di essere stato poco elegante nei confronti dei concorrenti, ma di essersi reso complice di quella che considera una alterazione del risultato di un gioco all’interno del quale sono elargite anche importanti somme di denaro.

«Insinna – prosegue la lunga nota di Striscia la Notizia – sapeva di essere un intoccabile in Rai. In studio infatti invitava, con l’arroganza di chi si sente protetto dall’alto, pubblico, maestranze, collaboratori a fare quello che volevano con la Rai: “Per me potete mandà i video, i telefonini, le cose, quello che ve pare. Per me potete mandare i messaggi a Leone, alla Rai, dicendo “è cattivo”, fate come vi pare. Siete solo dei sorci che parlate dietro”. Il conduttore dei pacchi dimostrava così di sapere benissimo che c’era chi registrava, chi si lamentava con viale Mazzini, chi era infastidito dalla sua violenza verbale».

Infine, Strisicia la Notizia ha evidenziato gli ascolti deludenti realizzati da Flavio Insinna nel corso della sua carriera in Rai. Ora, la promozione alla guida de L’Eredità sembra aver scatenato una vera e propria guerra sul nome del conduttore che – ne siamo sicuri – proseguirà anche quando inizierà il palinsesto autunnale di viale Mazzini.