incendio Messina
|

Messina, la tragica morte dei fratellini di 10 e 13 anni in un incendio in casa

Alle 4 di stamattina, a Messina, si è sviluppato un grave incendio all’interno di un appartamento, nella centrale via dei Mille della cittadina siciliana. Due bambini, fratelli, di 10 e 13 anni sono rimasti uccisi dalle fiamme, in quella che può essere considerata una tragedia familiare. Le fiamme – secondo quanto riportato dalla Gazzetta del Sud – si sarebbero diffuse a partire dalla cucina di un appartamento dove vivevano sei persone.

LEGGI ANCHE > Firenze, incendio doloso in una palazzina di due piani: un morto

Incendio Messina, i tentativi di salvataggio: coinvolti anche altri due bambini

Gli altri due figli della coppia che occupava l’appartamento sono stati messi in salvo dai genitori, ma per i bambini di 10 e 13 anni, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Le fiamme si erano sviluppate troppo velocemente e i genitori non sono riusciti a raggiungere gli altri due figli. I soccorsi, arrivati subito in via dei Mille a Messina, hanno provato a loro volta a salvare i piccoli, invano. Una forza imponente di soccorritori – 11 mezzi di trasporto arrivati anche da Milazzo – non sono riusciti a entrare in casa, visto lo sviluppo eccessivo dell’incendio.

Per i due bambini, Raniero Messina e Francesco Filippo Messina, si è capito che non ci sarebbe stato più niente da fare poco dopo le sette della mattina del 15 giugno 2018. Il più grande dei due, Francesco Filippo, avrebbe dovuto sostenere in mattinata gli esami di terza media. Ora, si cercheranno di capire le cause che hanno fatto scoppiare l’incendio.

Incendio Messina, le indagini delle forze dell’ordine

Il magistrato Annalisa Arena si è subito recata sul posto per cercare di cogliere delle informazioni necessarie al chiarimento della vicenda. La storia dell’incendio nella palazzina di via dei Mille ha scosso molto i vicini di casa della famiglia che, in questi minuti, sono interrogati dalle forze dell’ordine e dai magistrati per capire quali possano essere state le cause che hanno innescato la tragedia.

Intanto, la città si stringe intorno alla famiglia dopo la tragedia. I due candidati che si stanno contendendo la carica di sindaco nei prossimi ballottaggi hanno annunciato iniziative in segno di lutto. Dino Bramanti ha deciso per l’annullamento del comizio elettorale di questa sera, mentre il suo sfidante Cateno De Luca ha affermato che l’incontro previsto con i suoi elettori avverrà in maniera privata, senza diretta Facebook e senza il supporto di musiche.

(FOTO: ANSA/Gianluca Rossellini)

TAG: Messina