Positivo all’Hiv, faceva sesso non protetto: arrestato ‘untore’ ad Ancona, 200 potenziali vittime

di Redazione | 13/06/2018

hiv

Era positivo all’Hiv da 11 anni e aveva rapporti sessuali non protetti, non adottava alcuna precauzione pur essendo consapevole di essere affetto dal virus. Per questo motivo un uomo ieri è stato arrestato ad Ancona. L’indagine è stata condotta dalla Polizia di Stato della città capoluogo delle Marche, in collaborazione con il Servizio Centrale Operativo, ed è stata coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona. L’arresto è stato eseguito dagli agenti della squadra mobile. L’uomo finito in manette è un autotrasportatore di 36 anni e si trova ora nel carcere di Ancona.

Positivo all’Hiv, aveva rapporti non protetti: arrestato untore, 200 potenziali vittime

Potrebbero essere oltre 200 le donne potenziali vittime di contagio per i rapporti con l”untore’, che viaggiava in tutta Italia per lavoro. La polizia lancerà un appello per individuare le potenziali vittime, contattate dall’autotrasportatore 36enne anche attraverso chat e social network. L’arresto del 36enne, accusato di lesioni dolose gravissime, è scattato dopo la denuncia dell’attuale compagna dell’uomo, una coetanea, che ha scoperto di avere contratto la malattia. La precedente convivente dell’uomo, nella zona di Agugliano, sempre in provincia di Ancona, forse anche lei contagiata da lui, è deceduta nel novembre scorso per Aids.

(Foto di copertina Dpa da archivio Ansa: Hiv home test. Credit immagine: Britta Pedersen / dpa – Zentralbild / dpa)

TAG: Ancona