La rosa dell’Islanda ai Mondiali 2018: tutti i convocati

di Redazione | 11/06/2018

rosa mondiali 2018

La rosa dell’Islanda per i Mondiali di calcio 2018 è quella che maggiormente stuzzica la fantasia dei tifosi italiani, lasciati appiedati dalla propria nazionale. I calciatori che sono stati convocati dal commissario tecnico Heimir Hallgrímsson, in vista di Russia 2018, hanno lanciato una vera e propria operazione simpatia, strizzando l’occhio ai tifosi di casa notra, guidati da Hallfredsson, il centrocampista che gioca nell’Udinese. Del resto, proprio l’Italia aveva seguito con molta attenzione la parabola della nazionale dell’Islanda ai sorprendenti europei dei 2016, raggiungeno alla prima partecipazione i quarti di finale. Anche alla Coppa del Mondo l’Islanda è all’esordio: la squadra si è sempre contraddistinta per una applicazione alle fasi di gioco magistrale, pur in assenza di un tasso tecnico particolarmente elevato. Un unicum a livello mondiale, se si pensa che la popolazione dell’intera nazione è di poco superiore ai 300mila abitanti.

I tifosi, poi, sono fantastici e sono disposti a seguire i propri beniamini in massa anche nella lunga trasferta russa. Sono stati loro a lanciare, proprio due anni fa, la moda dei cosiddetto Geiser Sound, un particolare coro da stadio – eseguito insieme ai propri calciatori – che ha contagiato le tifoserie di mezzo mondo

 

LEGGI ANCHE > Le squadre dei Mondiali 2018: le 32 nazionali di calcio in Russia

 

La rosa dell’Islanda ai Mondiali 2018

Dell’aspetto tecnico della nazionale di Heimir Hallgrímsson si è già parlato. Qualche limite compensato da tanta corsa e da una regola base: fare le cose semplici e trovare, con il passaggio, l’avversario più a portata di mano. Va da sé che la ripartenza è l’arma migliore di questa squadra, affidata ai piedi sapienti del calciatore dell’Udinese Hallfredsson. Il mattatore dell’Inghilterra all’europeo 2016 Sigurdsson (che non a caso gioca nell’Everton) rappresenta l’altra colonna portante della nazionale insieme al calciatore dell’Aston Villa Bjarnason.

Il girone dell’Islanda è il gruppo D con Nigeria, Croazia e Argentina. Messi e Modric sembrano davvero di un altro pianeta, più abbordabile la formazione africana in quella che si annuncia una lotta vera per evitare di finire ultimi nel raggruppamento. Ma le sorprese – e l’europeo del 2016 lo ha dimostrato – sono sempre dietro l’angolo.

Portieri

Halldorsson (Randers)
Runarsson (Nordsjaelland)
Schram (Roskilde)

Difensori

Saevarsson (Valur)
R.Sigurdsson (Rostov)
Árnason (Aberdeen)
Skulason (Lokeren)
Ingason (Rostov)
Magnusson (Bristol City)
Eyjolfsson (Levski Sofia)
Fridjonsson (Valerenga)

Centrocampisti

Gunnarsson (Cardiff City)
Bjarnason (Aston Villa)
J.Gudmundsson (Burnley)
Hallfredsson (Udinese)
G.Sigurdsson (Everton)
Gislason (Sandhausen)
Skúlason (Karabükspor)
Traustason (Malmö)

Attaccanti

Finnbogason (Augsburg)
Bödvarsson (Reading)
Sigurdarson (Rostov)
Gudmundsson (PSV)

Selezionatore

Heimir Hallgrímsson

(Ultimo aggiornamento alle 21.50 del 5 giugno 2018. Foto Zumapress da archivio Ansa. Credit immagine: Fredrik Varfjell / Bildbyran via ZUMA Press)