Matteo Salvini all’improvviso nella Casa di Carta: gli cantano Bella Ciao nel pullman | VIDEO

di Redazione | 07/06/2018

Ritrovarsi all’improvviso nella Casa di Carta. Può succedere se sei Matteo Salvini e se il governo di cui sei ministro dell’Interno ha appena ottenuto la doppia fiducia al Senato e alla Camera. Come nella fortunata serie tv spagnola proposta da Netflix, infatti, un gruppo di persone si è messo a intonare Bella Ciao in maniera del tutto spontanea. Il motivo? C’era proprio Matteo Salvini nel bus-navetta dell’aeroporto di Fiumicino che stava trasportando il leader della Lega nell’aereo che lo avrebbe portato a Brindisi per un comizio in vista delle elezioni amministrative del prossimo 10 giugno.

LEGGI ANCHE > La bufala di Salvini sui «Cie chiusi per fermare i migranti a spasso per le città»

Matteo Salvini Bella Ciao, il gesto di resistenza nei confronti del ministro dell’Interno

Un vero e proprio gesto di resistenza. Del tutto simile a quello che, in diverse scene, viene ripropriosto all’interno della serie televisiva non americana più vista al mondo. I nuovi Mosca, Nairobi, Tokyo, Denver e Berlino non sono altro che un gruppo di sindacalisti della Cgil che, per caso, ha incrociato il ministro dell’Interno in aeroporto.

A postare il video sui social network è stato Giuseppe Gelo che ha commentato così l’accaduto: «Eravamo a bordo con alcuni compagni della Cgil e gli altri presenti si sono accodati. Non ha apprezzato molto». Qualcuno, per rispondere, ha provato a intonare la canzone del Piave, ma non ha avuto lo stesso successo. Matteo Salvini, nel frattempo, sorrideva con i suoi collaboratori, leggermente imbarazzato dalla situazione.

Matteo Salvini Bella Ciao, la sua risposta sui social network

La sua risposta, comunque, non si è fatta attendere. Sui social network, qualche minuto dopo, Matteo Salvini ha commentato: «Un Maalox per i compagni della Cgil», con tanto di faccina sorridente.

Al di là degli slogan che vanno in voga in questo ultimo periodo (la retorica del Maalox è ormai piuttosto logora), Matteo Salvini ha potuto toccare con mano che esiste ancora una sacca di dissenso nei confronti del suo modo di pensare e del modo di pensare del Movimento 5 Stelle. Insomma, sebbene sia stato premiato dalle urne, non può immaginare di trovare applausi e strette di mano in qualsiasi posto si rechi. E chissà se Bella Ciao, conosciuta dai giovani anche attraverso la fortunata serie tv la Casa di Carta (non importa il mezzo, quanto il fine), non si trasformi in un nuovo mantra per mettere in evidenza l’opposizione al governo giallo-verde.