|

I commenti contro Segre. «Speriamo che ti vengano a trovare gli zingari» | VIDEO

Siamo un popolo di santi, navigatori e analfabeti funzionali. Molte persone non sembrano aver capito il discorso in aula della senatrice a vita Liliana Segre. «Mi rifiuto – ha detto l’onorevole, deportata ad Auschwitz quando aveva 13 anni – di pensare che oggi la nostra società democratica possa essere sporcata da leggi speciali nei confronti delle popolazioni nomadi. Se dovesse accadere, mi opporrò con tutte le forze che mi restano».

Segre si riferiva alle misure che il ministro dell’Interno Salvini vorrebbe attuare sui campi rom. «Sono paure infondate. Faremo in modo che rom e sinti rispettino le leggi normali, ad esempio per quanto riguarda il divieto di sfruttare i minori. Penso che su questo la senatrice Segre sia assolutamente d’accordo con me», le ha replicato oggi il titolare del Viminale.

Segre ha fatto un intervento ricco di significato e profondamente antirazzista. Le persone, sotto i post dei principali quotidiani che rilanciavano la notizia, hanno reagito così.

  •  Rom campano sulle spalle degli altri nella totale illegalità! Paragoni con fatti di 70 anni fa non hanno alcun senso logico! Non esiste che a spese mie questi vanno mantenuti (qui a Roma nel 2015 pagati 200.000 euro di acqua e manco si lavano) Si definiscono italiani? Che si arrangiassero come tutti gli italiani! Non sopporto dovergli pagare luce, acqua, gas e tutto il resto quando io mi spacco in 4 per pagare tutto!
  • Sino passati 80 anni e le cose sono cambiate radicalmente , oggi i rom vivono di crimine , perché non parli degli ebrei , anche loro son o stati sterminati , è tu lo sai meglio di tutti noi, come puoi permettere questo odio quotidiano nei confronti degli israeliti SHALOM
  • Prima di tutto,Mattarella non era necessario farla senatore a vita,non sapevamo neanche che esisteva,ma che lei ora viene fuori con le sue battute per farci sentire tutti colpevoli delle sue disgrazie,è con la Germania nazista che se la deve prendere non con gli italiani. Forse la signora data la sua età,devono fargli capire che non è ha noi che ci deve bastonare,ma i tedeschi,che ancora pensano che quel periodo non sia finito.
  • Non è colpa nostra se hanno sempre vissuto rubando, io non posso sopportare che sia considerato una cosa normale. Hanno avuto tutto il tempo per cambiare. Invece sono cattivo maleducati nessono li vuole come vicini di casa. Metteteli sotto casa della signora vedrai che cambia idea.
  •  I campi di sterminio sono stati un’oscenità dell’epoca sicuramente da non dimenticare,ma oggi questa categoria è fuori controllo e un intervento per regolare la situazione è indispensabile.
  • Ecco la matusalemme,ma stsi a casa a goderti la pensione e pansa a noi che non la vedremo mai, altro che campi di sterminio,avete rotto le palle,sono passati 70 anni sempre co sta musica e voltate pagina

Anche su Twitter:

(Video Senato della Repubblica)