j-ax
|

J-Ax sul nuovo incarico di Salvini: «Il prezzo sociale del populismo può essere altissimo»

J-Ax si racconta nel laboratorio de La Stampa «Bullifuorilegge». Lo fa parlando di bullismo ma anche politica.

«Quando i ragazzi mi raccontano gli episodi di bullismo che li hanno fatti soffrire, li sprono a trasformare le energie negative in energie positive. Nei miei pezzi scrivo e sollevo il problema della consapevolezza, anche perché in Italia c’è una versione paramafiosa del bullismo che è spesso il motivo stesso per cui un ragazzo non denuncia, non ne parla con i professori o a casa. Da noi se ti ribelli al bullo poi arrivano i fratelli e ti menano pure loro. Quello che dico al governo è di inasprire i provvedimenti disciplinari per chi bullizza. Ma insieme si cerchi di scoprire da dove nascono certi comportamenti».

LEGGI ANCHE > SALVINI CORREGGE IL DISCORSO DI CONTE SU ADDIO ALLA FORNERO E IVA

Nella sua lunga intervista rilasciata al quotidiano torinese c’è un passaggio interessante sul populismo e sull’attuale ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Tre anni fa al concerto del Primo Maggio scatenò una polemica con Matteo Salvini a proposito della posizione della Lega nei confronti dei migranti. Ora Salvini è ministro dell’Interno.
«A volte accadono cose che non ci si aspetta. Due mondi opposti si sono trovati d’accordo e ora abbiamo questo governo. Vede, la cosa che già mi spaventa è che conosco l’America vera, non quella liberal di Miami o New York, e so perché quella gente ha votato Trump. Purtroppo conosco bene anche l’Italia e so già cosa voteremmo se ci fosse un referendum sull’euro, ora non del tutto improbabile. Spero solo che quello che è successo ai britannici con la Brexit ci serva da lezione e per far fare bella figura ai populisti non si vada a sbattere contro un muro. Parlano di uscita dall’euro e poi chissenefrega delle generazioni che verranno; il populismo può essere un modo per lanciare una granata nel sistema, è vero, ma il prezzo sociale può essere altissimo»

 

(Foto: ANSA / PAOLA MENTUCCIA)