Auto blu
|

I ministri del governo Conte usciti dal Quirinale con auto blu e scorta

I ministri del governo Conte che sono arrivati al palazzo del Quirinale con taxi, o a piedi, per giurare sulla Costituzione ed entrare in carica sono usciti dalla residenza del capo dello Stato con le auto blu e la scorta.

I ministri del governo Conte escono dal Quirinale in auto blu e scorta

I protocolli di sicurezza per le più alte cariche pubbliche hanno prevalso sulle ragioni della propaganda, come dimostrato anche dall’arrivo del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha rinunciato al taxi per arrivare al Quirinale. Si tratta di un ritorno alla normalità che chiude un periodo di sceneggiate durato diverse settimane, come ricorda Francesco Maria del Vigo sul Giornale di sabato 2 giugno. Dal bus preso dal neoeletto presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, accompagnato dal fotografo dell’ANSA, fino al taxi preso dal presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte, con tanto di due auto di servizio ad accompagnarlo. Il M5S dopo anni di battaglie politiche contro la casta dei politici e i privilegi associati al potere ha provato a lanciare messaggi propagandistici impossibili da rispettare.

Auto blu
ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Le alte cariche istituzionali come i ministri debbono essere protetti, ed è giusto e sensato che si rispettino consolidate misure di sicurezza messe in discussione, sbagliando, come privilegi. La realtà però prevale sulle ragioni di propaganda, e ora i ministri del governo del cambiamento viaggiano sulle auto blu come i loro predecessori.