Rocco Casalino
|

Rocco Casalino raccontato con toni positivi da Andrea Scanzi

Andrea Scanzi ha dedicato un ritratto a Rocco Casalino sul Fatto Quotidiano, piuttosto generoso verso il responsabile comunicazione del Movimento Cinque Stelle. Il commentatore della testata diretta da Marco Travaglio rimarca come la presenza di Casalino al tavolo di trattativa tra M5S e Lega per la stipula del contratto di governo abbia sorpreso molte persone.

Rocco Casalino elogiato da Andrea Scanzi

Il nome di Rocco Casalino è associato alla prima, celeberimma, edizione del Grande Fratello, nella quale l’ingegnere di origini pugliesi ma nato in Germania arrivò quarto, partecipando fino alle fasi finali del programma e diventando piuttosto famoso. Nel fondo di Scanzi, intitolato “Casalino, il Sensi di Di Maio, ai raggi X dopo tante ironie“, sono ricordate le esperienze professsionali del responsabile comunicazione dei 5 Stelle, alcuni episodi controversi, come l’intervista alle Iene dai commenti razzisti poi precisata come prova di recitazione, così come la sua militanza nel M5S.

Rocco Casalino, dopo esser stato un militante, è stato assunto da Claudio Messora  come suo vice nella guida della comunicazione del M5S al Senato nel 2013, per poi diventarne il responsabile l’anno successivo.

LEGGI ANCHE> GIUSEPPE CONTE NON HA STUDIATO ALLA NEW YORK UNIVERSITY COME SCRITTO NEL CURRICULUM

«Di fatto è lui che va a decidere chi va e chi non in TV. E sopratutto con Chi. Sta a Di Maio come Filippo Sensi stava a Renzi…Ogni tanto prende qualche cantonata, tipo scambiare la frase “toppa peggiore del buco” come un vergonoso insulto omofobo (Casalino si è dichiarato bisessuale)…E al permaloso Casalino capita. Ogni tanto uso i Whatsapp dei giornalisti per spammarli con notizie prescindibili e talvolta complottistiche», scrive Scanzi.

 

Rocco Casalino

ANSA/FLAVIO LO SCALZO

Nel ritratto sul Fatto Quotidiano si rimarca come se si voglia contattare un parlamentare 5 Stelle la risposta sia sempre “Chiedi a Casalino”  e si ricorda il giudizio di Enrico Mentana, secondo il quale il responsabile della comunicazione M5S svolge il proprio lavoro né meglio né peggio dei suo altri colleghi. «Secondo molti conduttori TV è invece uno dei più scaltri e preparati tra i grillini. Di sicuro, essendo uno dei 5 Stelle più sott’esame, nei prossimi mesi capiremo se le critiche che lo riguardano sono giustificate o figlie di preconcetti», conclude Andrea Scanzi.