|

Presidente del Consiglio M5S-Lega, l’idea (scherzosa) del sorteggio

Il presidente del Consiglio M5S-Lega è molto difficile da trovare. L’accordo programmatico siglato nel contratto di governo, dove sono stati accolti molti più del partito di Salvini, rende sempre più probabile un capo del governo proveniente dai Cinque Stelle.

Presidente del Consiglio M5S-Lega, grillini e leghisti scherzano sul sorteggio

Il no, per ora irremovibile, a Luigi Di Maio, il capo politico e candidato premier del M5S alle ultime elezioni parlamentari, confermato più volte dalla Lega ha bloccato de facto la trattativa. Un corsivo di Mario Ajello sul Messaggero di oggi racconta come «lo dicono come boutade. Ha il suono del paradosso. Quell che circola tra grillini e leghisti è questo: il nome del premier non c’é – Di Maio? Allora perché non Salvini? Un Terzo Uomo ma allora perché non una Prima Donna? – e allora si potrebbe ricorrere al sorteggio. L’idea della lotteria è la riprova, seppure scherzosa, dell’incartamento in atto».

LEGGI ANCHE > L’ACCORDO M5S-LEGA ANCORA NON C’È, L’ULTIMATUM DI SALVINI: «O SI CHIUDE LUNEDÌ O PAROLA A MATTARELLA»

La suggestione ironica del sorteggio evidenzia lo scoraggiamento di M5S e Lega per una trattativa che assomiglia a un gioco dell’oca. Il presidente della Repubblica deve nominare un presidente del Consiglio perché si formi un governo, ma al momento non si riesce a capire come i due partiti si possano accordare, visto che si fermano sempre sullo stesso punto. Il nome terzo, come  è stata la candidatura diGiulio Sapelli durata la notte di domenica scorsa, non si riesce a trovare, mentre la Lega non è disponibile ad accettare l’unica vera candidatura del M5S, quella del suo capo politico, Luigi Di Maio.

Presidente del Consiglio M5S-Lega
ANSA/ANGELO CARCONI

 

Nel corsivo sul Messaggero Mario Ajello ricorda come nella democrazia ateniese il sorteggio era utilizzato per scegliere le alte cariche, un modo ironico per ricordare un precedente per risolvere l’attuale stallo sul nome del presidente del Consiglio M5S-Lega.