|

L’Atac sospende Micaela Quintavalle: tutta colpa dell’intervista a Le Iene

L’Atac ha sospeso Micaela Quintavalle, presidente di CambiaMenti M410. La dipendente è stata “sospesa in via preventiva e a tempo indeterminato” dall’azienda. Il provvedimento è stato recapitato nel primo pomeriggio e la stessa Quintavalle ha condiviso il documento su Facebook.

L’azienda contesta alla dipendente “di aver utilizzato impropriamente la divisa e la vettura aziendale e la documentazione messa a disposizione dall’azienda per scopi non attinenti alla sua prestazione lavorativa“, durante un servizio andato in onda su Le Iene.

Quintavalle “con i comportamenti e le dichiarazioni rilasciate violava i principi di buona fede e correttezza, diligenza e riservatezza, recava danno all’immagine aziendale, generando inoltre la convinzione negli ascoltatori che l’azienda faccia circolare su strada vetture che non sono idonee a garantire le basilari norme in materia di sicurezza di esercizio e sulle quali l’azienda non esegue le più basilari attività manutentive”