tim cassa integrazione
|

Tim manda in cassa integrazione circa 4 mila persone

Tim ha comunicato ai sindacati la cassa integrazione che dovrebbe, secondo quanto si apprende, 3-4 mila persone. “Questa mattina l’azienda ha informato i segretari generali che partirà unilateralmente la richiesta di procedura di cassa integrazione“, riferisce all’ANSA Salvo Ugliarolo, segretario generale Uilcom Uil.

Cosa sta succedendo? Nella comunicazione sulla trimestrale la società risulta segnata dalla presunta infrazione sulla ‘Golden Power’.
Si tagliano i compensi dei consiglieri, c’è la creazione di un comitato dedicato e la fine della ‘direzione e coordinamento’ da parte di Vivendi. I conti – spiega Ansa – sarebbero in linea con le attese degli analisti: ricavi per 4,7 miliardi (-1,6% e +2,7% su base organica), ebitda a 1,9 miliardi (-4,9% ma -1,8% su base organica) che “sconta l’effetto degli oneri operativi non ricorrenti pari a 95 milioni di euro, principalmente connessi all’accantonamento a copertura della sanzione da 74,3 milioni” peraltro “già contestata da Tim e per la quale a breve presenterà ricorso” sottolinea l’azienda.

Il cda ha preso atto che “risultano venute meno le ragioni per considerare Vivendi soggetto esercente attività di direzione e coordinamento su Tim” e ha creato uno nuovo comitato, specializzato nell’istruttoria e nel monitoraggio della materia dei rapporti con parti correlate di cui sarà presidente Lucia Morselli, e a cui partecipano Giuseppina Capaldo, Maria Elena Cappello e Dante Roscini.

Il gruppo, secondo quanto riporta l’agenzia Radiocor, ha mandato la lettera al Ministero del Lavoro per avviare le procedure. Si tratta di una durata massima – spiega anche Repubblica –  di 12 mesi, presumibilmente a partire dal 18 giugno fino al 17 giugno del 2019. Circa 29.736 lavoratori saranno sospesi dal lavoro per un numero medio di giornate non superiore a 26, da distribuire su base mensile nel periodo di applicazione. Gli esuberi individuati, alla base della richiesta della cigs, sono 4.500. Alla fine del periodo di applicazione della cassa, precisa la lettera solo in parte queste posizioni “potranno essere gestite con strumenti non traumatici in quanto direttamente collegate a specifici contesti produttivi”.

(L’assemblea di Tim in corso di svolgimento presso la sede della società a Rozzano (Milano), 4 maggio 2018. ANSA / MATTEO BAZZI)