Fatture false, chiesto il processo per il padre e la madre di Renzi

di Redazione | 11/05/2018

renzi travaglio

Il padre e la madre di Matteo Renzi e il caso delle fatture false. La procura di Firenze ha fatto richiesta al gip di rinvio a giudizio per Tiziano Renzi e Laura Bovoli, genitori dell’ex presidente del Consiglio, accusati di emissione di fatture false da parte di loro aziende. È stato chiesto il processo anche per l’imprenditore pugliese degli outlet Luigi Dagostino, che deve rispondere delle stesse accuse più di un’altra per truffa.

False fatture, chiesto il processo per il padre e la madre di Matteo Renzi

Nell’inchiesta del pm Luca Turco e Christine von Borries, con indagini effettuate dagli uomini della Guardia di Finanza, Tiziano Renzi e Laura Bovoli sono accusati di aver emesso fatture false per operazioni inesistenti da parte delle società da loro stessi controllate, la Party e la Eventi 6, verso la Tramor Srl all’epoca in cui era amministratore l’imprenditore Dagostino. Le fatture contestate sono due, una da 20mila euro più Iva e un’altra da 140mila euro più Iva. In entrambi i casi le aziende del padre e della madre di Matteo Renzi erano state incaricate di realizzare studi di fattibilità per il centro commerciale (un outlet) The Mall. Secondo gli inquirenti tali studi non furono fatti, mentre invece i pagamenti a favore delle aziende dei genitori dell’ex premier sì.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit: ANSA / MAURIZIO DEGL INNOCENTI)