Ivano Marescotti ritira il voto al M5S

di Redazione | 11/05/2018

Ivano Marescotti

Ivano Marescotti ritira il voto al M5S. L’attore italiano, noto per i moltissimi film interpretati al cinema come in TV, è stato spesso ospite di TV e altri organi di informazione negli scorsi mesi per spiegare perché da uomo di sinistra abbia scelto i Cinque Stelle alle ultime elezioni politiche.

Ivano Marescotti ritira il voto al M5S senza legge sul conflitto di interessi

L’alleanza con la Lega di Salvini e l’appoggio di Berlusconi al nuovo governo hanno però deluso Marescotti, che in una intervista a Repubblica, edizione di Bologna, esprime la sua insoddisfazione.

 

«Il 5 stelle ha una componente di sinistra e una di destra. Io, insieme agli altri di sinistra, speravo in alleanze a sinistra. Sapevo che c’era anche l’ipotesi di un governo con la Lega. L’importante è che ci sia un contratto su alcuni punti fondanti, tra cui il reddito di cittadinanza, la legge sul conflitto di interessi… Gli elettori di sinistra che hanno votato il Movimento non s’aspettano la rivoluzione socialista. Ma chiedono alcune cose: la legge sul conflitto di interessi e l’abolizione della prescrizione a processo avviato, ad esempio. Non è importante solo quel che mettono nel programma, ma anche quello che tolgono. E se tolgono questi punti è finita. E io ritiro il mio voto», dice l’attore.

LEGGI ANCHE> IL DECALOGO DEL FATTO QUOTIDIANO CONTRO BERLUSCONI CHIESTO AL M5S

Ivano Marescotti non si definisce comunque pentito dal voto dato al M5S nell’intervista con Repubblica condotta da Silvia Bignami: «No, pentito no. Non sono pentito neanche di aver fondato il Pd… Nel M5S c’è tanta gente di sinistra che si è buttata lì perché non aveva più una casa, ma se i nostri voti vengono usati per fare un governo con la Lega – una delle forze politiche più razziste e “destrorse” del dopoguerra – dando per giunta garanzie a Berlusconi… beh, allora la sinistra è di nuovo senza casa. C’era più sinistra nel M5S che in tutto il Pd e Leu messi insieme. Io per questo li ho votati, poteva essere una nuova avventura che comincia. Ma se anche i 5Stelle vanno a destra ed eliminano dal loro programma tutto ciò che faceva intravedere la sinistra, allora l’avventura è già finita».

 

Ivano Marescotti
(Credit Image: © Matteo Nardone/Pacific Press via ZUMA Wire)