|

Don Ciro, il vero eroe: blocca il finto parroco che cerca di rubare le offerte

Ha cercato di rubare le offerte nella chiesa di Maria SS. del Buon Consiglio, a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Un 73enne si era presentato con un colletto bianco e un maglioncino scuro, in testa un berretto per sembrare il più possibile simile a un sacerdote. L’uomo ha cercato di portar via gli spiccioli che i fedeli avevano lasciato in parrocchia, ma è stato riconosciuto e fermato dal vero sacerdote della parrocchia, don Ciro.

LEGGI ANCHE > Inganna i fedeli di Nardò dicendo che il suo bambino è morto per intascare i soldi di una colletta

Prete finto ruba offerte a Sant’Antonio Abate

Quest’ultimo, dopo essersi reso conto di quanto stava accadendo, ha cercato di ostacolare la fuga del 73enne che, vistosi braccato, non si è tirato indietro e ha addirittura spintonato il sacerdote, facendolo cadere a terra. Don Ciro, però, aveva fatto in tempo ad avvisare le forze dell’ordine che si sono precipitate in parrocchia e che sono riuscite a fermare il finto parroco prima quest’ultimo entrasse nella sua automobile, una Panda.

Prete finto ruba offerte, fermato da Don Ciro che è rimasto ferito nella colluttazione

L’uomo, che è stato arrestato, era già noto alle forze dell’ordine per i suoi reati contro il patrimonio. Don Ciro, il vero sacerdote (e anche il vero eroe della vicenda), è stato immediatamente soccorso e portato all’Ospedale di Castellammare di Stabia. Fortunatamente, per lui la diagnosi è stata di contusione alla spalla sinistra, con sei giorni di prognosi.

Resterà, comunque, il ricordo di una brutta esperienza: rubare le offerte dei fedeli in chiesa è già di per sé un atto condannabile; farlo travestito da finto sacerdote lo è ancor di più.

(FOTO di repertorio: ANSA/MASSIMO PERCOSSI)